ViaggiNews

Dubrovnik: l’incredibile perla dell’Adriatico

sabato, 21 marzo 2015

Dubrovnik

La Croazia continua a rimanere una meta decisamente low cost se state già pensando alle prossime vacanze, ma una visita in questo straordinario Paese non sarebbe completo senza la sua città più famosa: Dubrovnik, il cui suggestivo centro storico fa parte del Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

 Dubrovnik: cosa vedere e cosa fare

“Chi cerca il paradiso terrestre deve venire a Dubrovnik” ha scritto una volta George Bernard Shaw e a ragione, perché questa incantevole città ha tanto da offrire.

La caratteristica principale di Dubrovnik sono, naturalmente, le sue spettacolari mura, costruite in diversi stadi e via via rafforzate nei secoli. Sono lunghe 1960 metri e sono composte da numerose fortezze, torri e bastioni, percorribili a piedi, in alcuni punti sono alte fino a 25 metri e regalano una vista mozzafiato della città con le sue piazze, le sue graziose viuzze. Queste mura sono tra le meglio conservate di tutto il mondo e di sicuro valgono la pena di una visita, meglio se effettuata di primo mattino o verso la fine della giornata.

Non dimenticate poi la Fortezza di San Giovanni, uno dei bastioni meglio tenuti di tutto il complesso e da cui si può gettare uno sguardo sognante sul mare.

Dubrovnik è una città magica da scoprire passeggiando senza fretta tra le sue strette viuzze, magari attardandosi nella via pedonale Placa Stradum, da cui prende il via il centro storico. Lungo il cammino troverete la Chiesa di San Francesco che fa parte di un complesso monastico risalente al 1300 e al cui interno pale ad altare risalgono al periodo Barocco.

Proseguite poi lungo la Prijeko e Ulica, una delle strade più deliziose di Dubrovnik, dove abbondano locali, negozi di gioielli e souvenir.

Arriverete così nella Piazza della Loggia dove spicca uno dei maggiori monumenti della città: la colonna di Orlando, una raffigurazione in pietra di Rolando, il protagonista de La Chanson de Roland.

Essa però costituisce anche il simbolo dell’indipendenza e della libertà della città, sulla sua cima infatti, per ben 4 secoli, ha sventolato la bandiera della Repubblica.

Nel vostro tour per la città osserverete anche Palazzo Sponza e quello del Rettore. Il primo, risalente al 1516 veniva usato come dogana per le merci provenienti dall’Oriente, poi venne utilizzato come Zecca, tesoro di Stato e banca. Il secondo invece risale al tempo in cui Dubrovnik veniva chiamata Ragusa. Per secoli ha rappresentato il centro politico ed amministrativo della Repubblica. Ora viene usato per i concerti estivi.

Infine non perdetevi la Cattedrale della città, le cui radici risalgono addirittura al VII secolo. Tra le opere d’arte presenti spicca: l’Assunzione della Vergine di Tiziano.

Dubrovnik: cosa vedere nei dintorni

Visitare il monte Srd vi garantirà una splendida vista dall’alto di tutta la città, dal momento che questo è il punto più alto in assoluto di Dubrovnik, raggiungibile grazie a una funivia.

Poi vi è anche l’isola di Lokrum a soli 15 minuti di barca da Dubrovnik, in cui potrete godere di un po’ di natura grazie a una serie di belle baie. Sull’isola poi sono presenti un monastero e un giardino botanico.

Dubrovnik: come raggiungerla dall’Italia

Il modo più veloce per raggiungere Dubrovnik è l’aereo. L’aeroporto si trova a Cilipi, a soli 20 km dalla città. Bus e navette lo collegano alla città. Croazia Airlines garantisce voli per questa città. Scegliendo la nave invece si può arrivare comodamente da Bari. Dubrovnik non è servita dalla linea ferroviaria, la stazione più vicina è Ploce da cui partono bus per arrivare in città.

Dubrovnik: dove dormire

Le opzioni di soggiorno sono diverse, ma in generale i prezzi non sono esorbitanti. Un bell’appartamentino per 2 persone può costare 60 Euro a notte, una camera in un hotel 3 stelle come il Budget Old Town 71 Euro.

Fonte: Paesionline.it/Informagiovani

fonte foto: thinkstock

Tags:

Altri Articoli Interessanti: