ViaggiNews

Amburgo, la vendetta contro gli urinatori da strada

venerdì, 6 marzo 2015

peehamburg

Nel vivace quartiere di St Pauli ad Amburgo in Germania i residenti hanno avuto un’idea geniale per contrastare un fenomeno trasversale e comune a tutte le grandi città e ai ‘vivaci quartieri’. Gli abitanti non ne potevano più di vedere le loro strade ridotte ad un gabinetto a cielo aperto. Tanti locali, tanti giovani, tanti che alzano il gomito, tanti che poi ovviamente hanno bisogno di andare in bagno e che innalzano a tal ruolo i muri, i portoni e i marciapiede di St Pauli.  Come farli smettere ed indurli a fare i loro bisogni negli appositi spazi? Rivestendo i muri di una sostanza idrorepellente che li rende impermeabili, ma soprattutto fa schizzare indietro l’urina all’urinante. Per spiegare meglio: è come se buttaste un liquido su di una sostanza che non assorbe – come ad esempio una lastra di ferro- , con la velocità del getto il liquido rimbalza e torna indietro.

In questa maniera chi urina per strada si bagnerà. Un motivo sufficiente che dovrebbe indurre gli urinatori da strada a smetterla di farla in giro. In alcune vie sono stati messi i cartelli con ‘attenzione pipì che torna indietro’, in altri non sono stati messi ,ma i muri sono stati rivestiti della sostanza repellente: un sistema per non dare punti di riferimento a chi vuole urinare in giro. A quanto pare questo curioso sistema sta dando i suoi frutti. I residenti hanno avvertito: it’s peeback time! Ossia è il tempo della pipì che torna indietro. D’altronde chi la fa, l’aspetti, no?!

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: