ViaggiNews

Maltempo, danni e disagi in tutta Italia, due le persone morte. Ecco la situazione

giovedì, 5 marzo 2015

Maltempo

L’ondata di aria fredda proveniente dalla Groenlandia che resterà sulla nostra Penisola diversi giorni, di cui abbiamo già scritto, sta provocando seri disagi in tutta Italia, tanti i danni causati a cose e persone dalle forti raffiche di vento nonché dalle forti piogge. Due persone sono morte a causa delle avverse condizioni atmosferiche.

Situazione maltempo, danni e disagi in tutta Italia

La situazione meteorologia in queste ore sta mettendo a dura prova diverse parti del nostro Paese. Due le persone che, proprio a causa del maltempo, hanno perso la vita. Un uomo di 41 anni è stato schiacciato da un masso mentre era in auto a Borgo a Mozzano, in provincia di Lucca, nella città di Urbino, invece, a una donna appena scesa dall’autobus è caduto addosso un albero.

In Toscana, una delle regioni maggiormente colpite dal maltempo, si registrano numerosi disagi Diversi i voli cancellati da e per l’aeroporto di Firenze, i cittadini sono stati invitati a non uscire se non strettamente necessario. Bloccati i traghetti tra Piombino e l’Isola d’Elba. Difficoltà sulla linea ferroviaria, soprattutto quella “Tirrenica”. Nel Valdarno Fiorentino due Vigili del Fuoco sono stati colpiti da un palo di cemento caduto a causa del forte vento, per fortuna non sono in pericolo di vita. Tantissime le chiamate di emergenza alle Forze dell’Ordine. In provincia di Lucca tante le abitazioni rimaste senza energia elettrica per caduta di alberi sui fili dell’alta tensione. Le scuole dei comuni di Pietrasanta, Forte dei Marmi, Camaiore, Stazzema e Seravezza, in provincia di Lucca, sono rimaste chiuse. Nella città di Firenze è ferma anche la tramvia con diversi problemi per i pendolari.

In Liguria la linea ferroviaria Genova-Ventimiglia è stata colpita da raffiche di vento superiori ai 100 km/h. Diversi alberi si sono abbattuti sui binari nel tratti tra Santo Stefano al mare e Imperia. Per coprire la tratta inagibile Trenitalia ha organizzato un servizio sostitutivo con autobus. Nella città di Genova è stato vietato, a scopo precauzionale, l’accesso agli scooter sulla sopraelevata e inoltre il Comune ha chiuso parchi e cimiteri. Disagi anche nelle stazioni ferroviarie genovesi di Brignole e Principe.

Nella città di Senigallia, nelle Marche, è stato diramato l’allerta meteo per le forti piogge. A rischio l’esondazione del fiume soprattutto nel centro storico della città. Le scuole sono rimaste chiuse ed è stato vietato l’allestimento dei vari mercati rionali. Tra l’altro dal Comune è giunto l’invito per gli abitanti delle zone Porto, Portici Ercolani e Molino Mazzarana a non parcheggiare le auto nelle stesse zone e a non sostare nei piani bassi delle abitazioni.

In Abruzzo a causa delle forti raffiche di vento che hanno superato i 90 km/h sono rimaste chiuse le scuole di Montesilvano e Città Sant’Angelo, in provincia di Pescara e anche quelle de L’Aquila e di Avezzano. Anche l’Umbria è sotto l’acqua ed è sferzata da forti raffiche di vento.

A Roma tante le chiamate ai Vigili del Fuoco per allagamenti e alberi caduti. Diversi i semafori non funzionanti che hanno fatto letteralmente andare in tilt la città a causa di diversi ingorghi nel traffico.

Nella città di Napoli è crollato un muro nel quartiere Chiaia, in via Croce Rossa, travolgendo otto macchine lì parcheggiate. Per fortuna nessun danno a persone. La zona è rimasta chiusa al traffico per diverse ore per ripulire il manto stradale da calcinacci e detriti.

In Friuli un alpinista triestino disperso sulle montagne della Carnia è stato ritrovato dopo circa dieci ore, per fortuna si è evitato il peggio.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: