ViaggiNews

Aoshima: l’incredibile isola dove i gatti sono più numerosi delle persone – Foto

martedì, 3 marzo 2015

Aoshima isola gatti

Forse credevate che Su Pallosu, antica colonia felina, fosse l’isola dei gatti per eccellenza, ma ora ci troviamo a smentire questo primato perché i veri amanti dei sinuosi quadrupedi baffuti troveranno il loro “Paradiso” presso Aoshima, un piccolo isolotto al largo della costa di Ozu, in Giappone.

La situazione su questo pezzo di terra largo meno di 2 km è davvero surreale perché i gatti, introdotti dai pescatori per combattere i roditori che non davano loro tregua, hanno letteralmente invaso ogni spazio, arrivando a superare, e pure di gran lunga, la popolazione locale.

Nel 1945 su questa piccola isola vi erano 900 persone, ma progressivamente Aoshima si è spopolata, lasciando solo una manciata di nostalgici. I gatti invece si sono letteralmente moltiplicati  e adesso ce ne sono circa 120 a fronte di soli 15 abitanti sopravvissuti.

Il panorama, come accennavamo, non è sempre stato popolato solo ed esclusivamente da mici intenti a fare la siesta, perché oltre ad essere stata base di pescatori Aoshima, durante la Seconda Guerra Mondiale, è stata usata come postazione per i rifugiati.

Le persone quindi, in fuga dalle devastazioni del Continente e dall’incertezza si trasferivano momentaneamente qui in cerca di un po’ di pace, portando con loro anche gli animaletti domestici come i simpatici micini.

In seguito però, con la ripresa, in molti tornarono nell’entroterra abbandonando, a volte, i loro fedeli compagni animali.

Ora ad Aoshima rimane un pugno di persone di un’età compresa tra i 50 e gli 80 anni, letteralmente assediati dai gatti.

L’isola è collegata alla terraferma da un traghetto ma fate attenzione perché oltre ai gatti le attrazioni scarseggiano, perché non ci sono ristoranti, auto o negozi.

Se il flusso di turisti incuriositi dovesse aumentare dovranno essere presi provvedimenti per mantenere l’ordine ed evitare che si sia cibo in eccesso ai già pigri animali.

Se però voleste crearvi un itinerario ad hoc sappiate che anche Tashirojima vicino alla costa di Ishinomaki pullula di felini, anche se la situazione non è così estrema come ad Aoshima, mentre presso Malta i gatti sono liberi di dare la caccia ai topi.

Fonte foto: web

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: