ViaggiNews

San Valentino 2015: i 9 ristoranti più romantici d’Italia

mercoledì, 11 febbraio 2015

9 ristoranti più romantici

Dal web

San Valentino 2015: la Festa degli Innamorati è ormai alle porte e se la vostra idea è quella di visitare uno borghi più romantici oppure quella di uscire fuori a cena, ebbene siete capitati nel posto giusto. Non sapete infatti dove portare la vostra dolce metà – o quella che sperate lo diventi – per fare colpo? Ecco allora quali sono i 9 ristoranti più romantici d’Italia, che possono andare bene sia per San Valentino sia per tutto l’anno: l’atmosfera è sempre l’atmosfera.

San Valentino 2015: dove cenare a lume di candela

1) Aroma, Roma: ristorante stellato, per San Valentino offre piatti come “Percorso romantico di mare e cuore di carciofo croccante” o “Mousse piccante di cioccolato fondente, gocce di lampone e gelato allo yogurt”. La chicca? Mangiare direttamente affacciati sul Colosseo.

2) Ceresio 7, Milano: il ristorante del brand DSquared2 offre una vista a 360° sulla città milanese. Il locale ha alcune private dining room, perfette per chi vuole tranquillità. Lo chef Elio Sironi farà il resto con la sua cucina che risalta le materie prime.

3) De Pisis, Venezia: è il ristorante dell’Hotel Bauer, uno dei luoghi più rinomati della città. Piatti di ispirazione giapponese per un luogo che permette cenare all’aperto su una splendida terrazza lungo il Canal Grande e con  la Chiesa della Salute sullo sfondo.

4) Del Cambio, Torino: si tratta di un ristorante storico della città. Qui veniva addirittura Camillo Benso Conte di Cavour per mangiare uovo e finanziera. Oggi i piatti sono quelli della tradizione rivisitata. Menù degustazione tra i 120 e i 140 euro.

5) Borgo San Jacopo, Firenze: anche qui il panorama è un elemento importante, visto che il ristorante si affaccia direttamente sul Ponte Vecchio. 500 vini e un ricco menù adatto pure ai celiaci. Qualche esempio? “Risotto, carnaroli 7 anni, acqua cappuccio, uova di trota e tartufo nero”,  o”Millefoglie di zucchero caramellato, mousse di gianduia e birra”.

6) L’Imbuto, Lucca: qui ce n’è per tutti i gusti. Infatti il ristorante propone tre menù da 40,60 e 90 euro. Potrete trovare i classici della tradizione, come “Linguine con olio & ricci di mare” o il fish and chips all’italiana. Vale la pena andarci anche solo per vedere da vicino lo chef Cristiano Tomei, conosciuto nell’ambiente come uno dei più estrosi.

7) Villa Crespi, Orta San Giulio: il famoso chef Antonino Cannavacciuolo offre dei piatti che sembrano delle vere e proprie opere d’arte. I prezzi non sono proprio abbordabili, visto che si tratta di un due stelle Michelin, ma ne vale la pena. Qualche piatto: “Suprema di piccione, fegato grasso al grué di cacao, salsa al Banyuls”, “Plin alla Genovese, carne di fassone Piemontese, cremoso al parmigiano”, “Spezzatino di pesce, cavolfiore e limone candito”.

8) Mistral, Bellagio: premiato con una stella Michelin, è situato nel complesso del Grand Hotel Villa Serbelloni, ma è aperto anche ad ospiti esterni. Famoso soprattutto per la cucina molecolare dello chef Ettore Bocchia. Potrete gustare ad esempio il gelato raffreddato con l’azoto liquido, il rombo cotto nella miscela di zuccheri fusi, le meringhe senza zucchero.

9) Locanda Margon, Trento: qui ci sono due proposte, il Salotto Gourmet, per chi ama la cucina d’autore, e la Veranda, che coniuga qualità anche in una cucina più semplice e veloce. Qui potrete trovare: “Vitello da latte panato nei grissini, sedano rapa ai capperi e rapanelli”, oppure un menù a due portate più dessert a 34 euro a testa (la Veranda) con ad esempio”tartare di trota affumicata” e “tonno scottato alla soia”.

Che ne dite? Vi è venuta l’acquolina?

Tags:

Altri Articoli Interessanti: