ViaggiNews

Giro turistico ad Alcatraz, il carcere diventato museo dove si respira ancora terrore e paura

mercoledì, 11 febbraio 2015

carcere di alcatraz

Nella splendida Baia di San Francisco, città della quale abbiamo scritto un’utile guida sulle meraviglie da non perdere, si trova quello che per circa 30 anni è stato un carcere di massima sicurezza: Alcatraz.

Carcere di Alcatraz, tutto quello che c’è da sapere

La città di San Francisco famosa in tutto il mondo per il Golden Gate Bridge, il ponte rosso sospeso sull’Oceano Pacifico nonché per il panoramico e suggestivo Cable Car, il tram a fune ideato per affrontare le ripide pendenze della città è, tristemente, nota anche per il carcere di massima sicurezza di Alcatraz.

Il carcere di Alcatraz sorge sull’omonima isola, dove una volta si trovava un faro, che dista dalla terra ferma circa 2,5 chilometri e per 29 anni ha “ospitato” i criminali più pericolosi d’America. Da “The Rock”, la roccia, era praticamente impossibile evadere, solo nel lontano 1962 i detenuti Frank Morris e i due fratelli Clarence e John Anglin, dopo aver attraversato l’impianto di ventilazione e dopo aver messo dei fantocci nei loro letti, si lanciarono nelle gelide acque dell’Oceano. Dei tre si persero le tracce.

I personaggi che venivano mandati ad Alcatraz erano considerati estremamente pericolosi e dovevano trascorrere l’intera pena vivendo in una minuscola e angusta cella singola dove, molto spesso, ci si incattiviva ancor di più. Per punire poi i più riottosi gli stessi venivano trasportati in celle ancora più piccole completamente al freddo e al buio.

Il carcere è stato chiuso il 21 marzo del 1963 per gli alti costi di gestione e dopo qualche anno è diventato un luogo cult da visitare per tutti coloro che si recano nella città di San Francisco. Giornalmente i battelli che partono dal Pier 33, uno dei moli della città, attraversano la Baia attraccano sull’isola di Alcatraz e le guide conducono i curiosi a visitare le celle, una delle quali ospitò il gangster Al Capone, la biblioteca, il cortile dove i prigionieri vivevano le loro ore d’aria e tutti gli spazi dove gli stessi reclusi trascorrevano il tempo. Inutile dire che camminare in quello che un tempo era un carcere di massima sicurezza incute un certo timore soprattutto al momento del tramonto quando le luci giocano strani scherzi agli occhi dei visitatori. Il biglietto per recarsi su The Rock ha un costo che varia dai 26 ai 58 dollari nei quali è compresa anche un’audioguida.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: