ViaggiNews

Big Snow: attenzione ai disagi per la circolazione

giovedì, 5 febbraio 2015

Big Snow

Getty Images

Big Snow, il ciclone che si aspettava da tempo è “finalmente” arrivato: alzi la mano chi tra voi si è svegliato con i fiocchi di neve che cadono dal cielo. Vista l’allerta meteo prevista per questo giovedì e per il fine settimana (domenica infatti arriverà anche il vento gelido dalla Russia che renderà le temperature ancora più polari), è inevitabile che ci siano dei disagi per la circolazione dei mezzi. Vediamo nel dettaglio quali sono i pericoli per chi viaggia.

Big Snow: le ultime notizie

Sebbene giovedì sia il giorno più critico, anche per venerdì è prevista la massima allerta, viste le piogge e le ulteriori nevicate e forti venti anche a bassa quota. A causa del “pericolo 2” per neve, Trenitalia ha preferito cancellare 35 treni sulle linee Genova-Acqui Terme, Savona-Torino e Savona-Alessandria. Saranno infatti 12 i treni cancellati sulla Genova-Acqui Terme e 23 sulla Savona-Torino e Savona-Alessandria. I treni in circolazione sulla Torino-Savona effettueranno invece tutte le fermate tra Fossano e Savona.

Anche in Friuli Venezia Giulia il traffico è proibito ai mezzi pesanti a partire dalle 24 di oggi: le autorità slovene hanno infatti chiuso le frontiere ai veicoli con un carico superiore a 7,5 tonnellate. Stesso provvedimento anche per i camion provenienti dalla Francia e dalla Svizzera. Allerta neve di 66 ore pure in Emilia Romagna e a Venezia prevista acqua alta con un picco massimo di 130 cm per la giornata di oggi.

Nel frattempo le forti piogge al Sud, in particolare in Campania, Puglia Settentrionale, Calabria Tirrenica e Isole, hanno causato dei smottamenti: da segnalare il crollo di una parte del giardino della Casa di Severus a Pompei, mentre a Napoli una voragine si è aperta sulla strada ai Colli Aminei. Per via delle pessime condizioni del mare sono stati poi sospesi tutti i traghetti e gli aliscafi per Capri.

Situazione di totale isolamento per l’isola di Ustica, da 10 giorni senza collegamenti per via delle pessime condizioni del tempo: scarseggiano infatti medicinali e viveri. Per le persone bisognose di farmaci sono stati inviati degli aiuti tramite elicottero.

Venerdì il meteo prevede ancora neve anche a bassa quota e piogge. Massima allerta – come dicevamo – almeno fino a domenica con l’arrivo di Burian, il vento gelido proveniente dalla Russia responsabile di una nuova ondata di temperature in picchiata.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: