ViaggiNews

Carnevale 2015: tutto pronto a Ivrea per la battaglia delle arance

mercoledì, 4 febbraio 2015

BattagliaMercenariIvrea

I saggi dicevano Semel in anno licet insanire, ovvero una volta all’anno è lecito impazzire, e il momento migliore per farlo è, sicuramente, il periodo di carnevale quando ci si può spogliare dei soliti abiti e lasciarsi andare a divertimenti e bagordi. Abbiamo dato già diverse indicazioni dove poter trascorrere il carnevale, dal meraviglioso Carnevale di Venezia alla colorata Fiesta de la Virgen de la Candelaria, in Perù. In Italia tante le città in cui si festeggia il Carnevale, a Ivrea, in Piemonte, oltre che vestirsi in maschera, si è soliti fare la tradizionale Battaglia delle Arance, scopriamo di cosa si tratta.

Battaglia delle arance, Ivrea

Il prossimo 8 febbraio inizia la parte clou del carnevale che vedrà il suo culmine il 15 febbraio con il momento della Battaglia delle arance che rievoca un episodio avvenuto nel medioevo. La figlia di un mugnaio si ribellò a un barone perché non volle sottoporsi allo ius primae noctis che obbligava le giovani donne a suo servizio a trascorrere la prima notte di nozze proprio in sua compagnia. La servitù affiancò la ragazza dando vita a una vera rivolta popolare.

I personaggi protagonisti di questa battaglia sono la Vezzosa Mugnaia, ovvero la ragazza ribelle, il Generale, che deve controllare il corretto svolgimento del lancio delle arance e il Podestà, ovvero il personaggio che identifica il tiranno. Poi ci sono gli Aranceri che raffigurano i difensori del Podestà che si trovano a bordo di carri trainati dai cavalli e che sono il bersaglio dei cittadini che lanciano arance a mò di sommossa. I cittadini e i turisti che non vogliono essere oggetto di lancio devono indossare il Berretto Frigio, un copricapo arancione a forma di calza.

Ben nove le squadre a piedi di tiratori:

  • Asso di Picche (I/le Picche), hanno come luogo di tiro Piazza di Città
  • Aranceri della Morte (La Morte), dividono la piazza di Città con i Picche
  • Scacchi (Gli Scacchi), hanno come luogo di tiro Piazza Ottinetti
  • I Tuchini del Borghetto (I Tuchini), occupano il Borghetto, una delle parti più vecchie della città
  • Scorpioni d’Arduino (Gli Arduini), dividono con gli Scacchi la piazza Ottinetti
  • I Diavoli, hanno come luogo di tiro piazza del Rondolino
  • I Mercenari, anche questa squadra è posizionata in piazza del Rondolino
  • Pantera nera (Le Pantere), dividono, con Mercenari e Diavoli, la grande piazza del Rondolino
  • I Credendari Aranceri (I Credendari), questa squadra tira le arance in piazza Freguglia

Gli aranceri a bordo dei carri indossano una maschera di cuoio con delle grate o delle visiere a per proteggere gli occhi e un’imbottitura sul corpo. I lanciatori, invece, indossano casacche e calzoni della squadra di appartenenza.

Una volta conclusasi la Battaglia delle arance si festeggia tutti insieme, mangiando le squisitezze preparate dagli abitanti di Ivrea, ballando e ammirando lo spettacolo pirotecnico a fine serata.

Per conoscere nel dettaglio il programma di questo storico carnevale è possibile visitare il sito ufficiale ricco di tante curiosità, dalle date e dagli orari alle regole per il tiro delle arance.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: