ViaggiNews

Isole Bahamas: guida al paradiso sulla Terra

venerdì, 30 gennaio 2015

Isole Bahamas: guida al paradiso sulla Terra


 

Primo territorio del Nuovo Mondo incontrato da Cristoforo Colombo, l’Arcipelago delle Isole Bahamas, composto da 700 isole e 2500 isolotti nell’Oceano Atlantico, costituiscono una ghiotta meta non solo per i vacanzieri americani, ma per tutti gli amanti della natura e del mare.

Il mare caldo e cristallino, le incantevoli e infinite spiagge bianche rendono questi luoghi un vero paradiso in Terra, degno di una delle più soavi descrizioni dantesche. Non stupisce quindi che un soggiorno alle Bahamas sia visto come il non plus ultra dei viaggi.

Isole Bahamas: dove andare per godere il mare più incredibile del mondo

Cominciano dalla capitale delle Bahamas: Nassau, situata sull’Isola New Providence. Questa affascinante location racchiude in sé luoghi suggestivi e di interesse culturale. Infatti, oltre a rilassarvi comodamente sulla Cable Beach, la spiaggia più conosciuta dell’Isola, potrete anche godervi un po’ la città e la sua storia rappresentata dalla Cattedrale in stile gotico Christ Church e il monumento dedicato a Cristoforo Colombo. Solitamente le navi da crociera sbarcano presso il Prince George Wharf da cui poi si arriva alla Queen’s Staircase, alla cui sommità vi è un belvedere da cui si può ammirare tutta la città.

Consigliate, oltre alla Cable Beach, sono anche la Caves Beach, la Love Beach e la South Beach, tutte egualmente stupende.

Eleuthera è una delle isole più conosciute dell’Arcipelago. Si tratta di una sottile striscia di terra a forma di mantide religiosa larga circa 8 chilometri e lunga 180, che si distingue per il suo incantevole panorama. A nord, ad esempio, un incredibile ponte di vetro getta uno scorcio perfetto sulla Costa Atlantica e il blu purissimo dell’Oceano, mentre dall’altra parte ci si può immergere nel turchese del Mar dei Caraibi.

Potrete dedicarvi a tutte le attività acquatiche che più vi stuzzicano, dalla pesca alle immersioni lungo la Devil’s Backbone, una lunga striscia di barriera corallina popolata da numerosissime varietà di pesci. Eleuthera è un vero gioiellino invidiato da tutto il mondo.

Non dimenticate inoltre Cat Island, ritenuta l’orgoglio delle Isole Bahamas per i suoi 13 chilometri di spiagge di sabbia rossa e per le sue suggestive scogliere. Si trova a 15 Km a sud est di Nassau ed è una delle meno popolose dell’Arcipelago, meta ideale per chi voglia un po’ di tranquillità.

L’Isola di Grand Bahama offre invece l’opportunità davvero unica di visitare gli storici villaggi di pescatori e di godere di tesori ecologici ancora incontaminati. Immergervi in queste acque vi garantirà un’esperienza sensazionale e indimenticabile consentendovi di avventurarvi tra le grotte sottomarine più grandi del mondo. E non dimenticatevi di tuffarvi insieme ai delfini, di vedere da vicino gli squali in una gabbia e di concedervi una crociera al tramonto più mozzafiato che possiate immaginare.

Le Isole Bimini, nelle parte più Occidentale delle Bahamas, a circa 50 Km da Miami sono note come capitali mondiali della pesca d’altura e infatti potrete vedere:  wahoo, marlin e pesci vela. Cosa aspettate a fare diving esplorando il relitto della nave costruita da Henry Ford durante la I Guerra Mondiale?

Infine la Big Mayor Cay si distingue per la popolazione che affolla le sue spiagge, composta da suini.

Isole Bahams: come arrivare

Alle Bahamas ci sono circa 57 aeroporti, di cui tre internazionali: Nassau/Paradise Island, Grand Bahama Island ed Exumas. Via mare ci sono numerosissimi porti di attracco, 29 sono i porti ufficiali di ingresso alle Isole.

Isole Bahamas: quando andare

Nei mesi più freddi (gennaio e febbraio) la temperatura media giornaliera è intorno ai 20°, ma sale di qualche grado in quelle più a Nord. Nei mesi più caldi (luglio e agosto) le temperature si aggirano tra i 28° e i 30°, occhio che tra agosto e settembre potreste incontrare qualche uragano. Il mare, naturalmente è caldo tutto l’anno, quindi potrete fare comodamente il bagno. In generale si consigliano i mesi da novembre ad aprile dove il clima è più asciutto.

fonte: Bahamas.it

 Fonte foto: web

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: