ViaggiNews

Arte e musica sotto il cielo del nord con l’Aurora Boreale. Ecco il Nordlysfestivalen

giovedì, 22 gennaio 2015

Thinkstock

Thinkstock

Nell’oscurità della notte, tra il gelo delle terre del nord, in quel momento il cielo è rischiarato da uno degli spettacoli più suggestivi e affascinanti di Madre Natura, l’ aurora boreale. Lampi colorati, gialli, bianchi, rossi, verdi colorano il cielo e in un veloce alternarsi creano scenari emozionanti. Fino a marzo questo spettacolo, magico ed evocativo, sarà visibile fra il 65esimo e il 72esimo parallelo, ossia nell’artico. Lì, piazzandosi in campagna, lontano dalle luci delle città, e sperando in una notte senza luna e senza nubi, sarà possibile ammirare questo splendido evento atmosferico.

Proprio in questo periodo c’è il Festival dell’Auorora Boreale, o Festival delle luci del Nord dove cantanti, ballerini e performers si alternano in un tour artistico alla luce dell’aurora. Da domani, 23 gennaio, fino al 1 febbraio il Nordlysfestivalen ospiterà il Bolshoi di Mosca, la cantante jazz Lisa Simone e l’Orchestra sinfonica dei fiati di Londra per un totale di 40 concerti e tantissimi momenti artistici di grande rilievo.

Ma che cosa sono esattamente le aurore boreali e come si formano? Questi fenomeni arrivano direttamente dal Sole. Infatti durante le grosse esplosioni ed eruzioni solari enormi quantità di particelle vengono sparate dal sole nello spazio profondo: quando queste particelle incontrano il campo magnetico terrestre vengono attirate in circolo verso il Polo Nord, dove interagiscono con gli strati superiori dell’atmosfera. L’energia che viene sprigionata diventa l‘aurora boreale e il tutto si sviluppa a circa 100 Km sopra le nostre teste. Una particolarità di questo fenomeno è l’unicità. Infatti non esiste un’aurora uguale all’altra.

Spesso si vedono tre strisce verdi in mezzo al cielo notturno, oppure una sorta di tenda che si agita o anche del fumo che si avvolge su se stesso, tutto di un colore verde intenso e luminoso, con punte di rosa sulle estremità che sfumano sul viola intenso verso il centro. Siccome nessuno può prevedere con esattezza quando le aurore di faranno vedere vi conviene soggiornare alcuni giorni in questi luoghi e sperare di avere la fortuna di assistere a tale fenomeno naturale.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: