ViaggiNews

San Valentino, ecco i borghi più romantici dove trascorrerlo

mercoledì, 21 gennaio 2015

santangeloFra pochi giorni si celebra la Festa degli Innamorati, ovvero San Valentino, un’occasione perfetta per fuggire con la propria dolce metà per qualche giorno. Abbiamo già dato alcune indicazioni su dove trascorrerlo suggerendo quali siano i luoghi più romantici d’Italia, e vi abbiamo anche segnalato tutte le offerte romantiche di Ryanair ma, l’Italia è piena di splendidi borghi, incantevoli gioiellini estremamente affascinanti e suggestivi. Abbiamo spulciato fra i borghi più belli d’Italia, visitato questi paesini per offrirvi una guida ai Borghi più romantici d’Italia. Ovviamente ogni weekend è buono per fuggire con l’amat* e rifugiarsi in uno di questi splendidi borghi.

Borghi più romantici d’Italia

Vico del Gargano (Foggia -Puglia)
E’ uno dei borghi più belli d’Italia, ma soprattutto è soprannominato ‘Il paese dell’Amore’, meta quindi a dir poco perfetta per San Valentino. Proprio lui è infatti il patrono del paese dal 1618 scelto tra l’altro per proteggere le coltivazioni della zona di arance e agrumi e leggenda vuole che berne il succo equivale ad un incantesimo d’amore. Al di là delle leggende a Vico nei giorni di San Valentino si fa festa con il borgo addobbato e mille luci colorate. Obbligatorio poi passare con la propria dolce metà al Vicolo del Bacio, un vicoletto di appena 50 centimetri di larghezza.

Sant’Angelo (Ischia -Campania)
Nella già splendida isola d’Ischia, fra terme e sole, sorge uno dei piccoli borghi più romantici d’Italia: Sant’Angelo. Un paesino di pescatori fatto di case bianche che si prolunga sul mare fino allo sperone detto La Torre. Qui fra i suoi vicoletti e i ristorantini sarete immersi in una natura suggestiva. Cercate uno dei tanti alberghetti che si affacciano sulla piccola baia e godetevi uno dei tramonti più belli e romantici che ci siano.

Pietralunga (Perugia – Umbria)
E’ uno dei borghi più antichi d’Italia: le sue origini risalgono infatti alla Preistoria. Immerso nella verde natura dell’Umbria, fra colline e boschi, Pietralunga è un gioiellino di arte ed architettura medioevale. Fra dipinti, affreschi e palazzi perdetevi nel sui vicoli e concedetevi poi qualche passeggiata fra le sue tranquille campagne.

 

Brisighella (Ravenna – Emilia Romagna)
A metà strada tra le città di Ravenna e Ferrara, sull’Appennino tosco-romagnolo, si trova arroccato questo piccolo borgo medievale, conosciuto anche per l’ottimo olio e il buon vino che qui si producono. Le meravigliose viuzze fatte di ciottoli che attraversano Brisighella sembrano riportare coloro che le percorrono indietro nel tempo, lontano da traffico e confusione. Meravigliosa poi la Via del Borgo, meglio conosciuta come via degli Asini perché da qui, un tempo, passavano gli animali che trasportavano il gesso delle vicine cave. La particolarità di questa strada è che è sopraelevata nonché interamente coperta di archi di diverse misure. Nei pressi di Brisighella, poi, si trova l’Osservatorio Astronomico di Monteromano dove potersi recare per ammirare le stelle in compagnia della persona innamorata.

Porto Venere (La Spezia-Liguria)
Affacciato sul mare è uno dei luoghi più belli e romantici di Italia. Venere, la dea dell’Amore, vuole la leggenda che sia nata proprio qui dalla spuma del mare. Qui dove ora si trova la Chiesa di San Pietro sorgeva un tempio a lei dedicato. Altamente suggestive sotto lo sperone le Grotte di Byron, così chiamate perché il celebre poeta inglese ci si rifugiava per trovare ispirazione per i suoi componimenti. Imperdibile poi una passeggiata nel borgo – Patrimonio Unesco dell’Umanità – fra le case colorate che guardano all’imponente castello.

Sirmione (Brescia – Lombardia)
Sirmione, la perla del Lago di Garda, è dominata dal meraviglioso Castello Scaligero che di sera, appena tramonta il sole, si illumina in modo straordinario. D’obbligo incamminarsi per il percorso “Kiss…please” che da sotto le mura della Rocca Scaligera giunge fino al Lido delle Bionde, sul meraviglioso lungolago del borgo. Visitare, poi, con il proprio amato o la propria amata, le meravigliose Grotte di Catullo sarà sicuramente un momento unico e indimenticabile.

Pienza (Siena – Toscana)
E’ il centro più rinomato, di più valenza artistica di tutta la Val d’Orcia. Un gioiello rinascimentale fra le colline toscane dichiarato dall’Unesco Patrimonio dell’umanità. Perdetevi fra i suoi vicoli, ammirate le tante testimonianze del suo glorioso passato artistico (dalle chiese, ai palazzi, alle torri), rilassatevi alla vista di un incantevole panorama toscano e godetevi le delizie culinarie di questa terra.

Rocca Calascio (L’Aquila-Abruzzo)
A 1460 metri di altitudine nel bel mezzo del Parco Nazionale del Gran Sasso, sorge su di uno sperone l’antica Rocca Calascio costruita nell’anno 1000. Questo Castello domina i monti della Laga con suoi quattro torrioni circolari, il maschio centrale e la cinta merlata ed affascina tutti, tanto che qui furono girati alcuni celebri film come Lady Hawke, Il nome della Rosa e The American. Per arrivarci potete passare tra l’antico e ormai abbandonato borgo (ci vive solo una famiglia che gestisce una locanda) o da un sentiero che parte dal vicino borgo di Calascio.

Gradara (Pesaro-Urbino- Marche)
Fra le verdi colline delle Marche sorge uno dei borghi simbolo dell’Amore. A Gradara infatti si svolse la vicenda sentimentale di Paolo e Francesca narrata poi da Dante nella Divina Commedia è resa celebre dai versi ‘Amor ch’a nullo amato amar perdona’ . Durante la settimana di San Valentino a Gradara la notte si spengono le luci dei lampioni e si accendono quelle di 1000 candele per un’atmosfera squisitamente romantica. Inoltre la sera vengono organizzate passeggiate nel borgo fra poesie, cene e spettacoli.

Civita di Bagnoregio (Viterbo – Lazio)
Questo meraviglioso borgo, raggiungibile solo attraverso un ponte in cemento armato costruito nel 1965, è definito come “la città che muore” per le continue erosioni della roccia su cui si trova. È un luogo romantico e affascinante perché si respira, ancora oggi, un’aria medievale, che porta indietro nel tempo, percorrendo le vie della cittadina che attraversano case antiche addossate le une alle altre, i palazzi rinascimentali dei Colasanti, dei Bocca e degli Alemanni nonché la pittoresca Piazza di San Donato dal pavimento in terriccio.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: