ViaggiNews

Top 10, ecco le meraviglie da visitare in Irlanda FOTO

martedì, 20 gennaio 2015

Irlanda

Ecco una delle nazioni più affascinanti d’Europa, l’Irlanda. I suoi colori, la sua natura rigogliosa ed aspra, la sua cultura, le sue tradizioni ed il suo cielo conquistano chiunque ci metta piede. L’Irlanda, dai pub medioevali, ai castelli alle immense scogliere, è una terra tutta da scoprire e da vedere che regala incanto ad ogni sguardo. A partire dalla sua capitale Dublino (ecco le cose imperdibili) fino alla maestosa e celebre Wild Atlantic Way un viaggio in Irlanda è una tappa obbligata. Forse il modo migliore per assaporala in pieno, per godere di quel cielo d’Irlanda tanto decantato è girarla. Non fermatevi solo in una città, ma percorretela quanto e più potete. Ecco una top ten di posti assolutamente da vedere in Irlanda.

Irlanda, ecco cosa visitare

Wild Atlantic Way
È uno degli itinerari più fantastici del mondo, un percorso lungo circa 2.500 chilometri, sulla costa atlantica, che attraversa natura selvaggia e luoghi ricchi di cultura, che unisce la contea di Donegal nella penisola dell’Inishowen con la pittoresca cittadina di Kinsale, nella Contea di Cork.

Giant’s Causeway, Antrim
Il Selciato del gigante (Giant’s Causeway) è una delle meraviglie che ci regala la splendida Irlanda. Si tratta di un luogo dove realtà e mito convivono. Qui è possibile ammirare oltre 40 mila colonne di basalto formatesi, alcune alte oltre 25 metri, secondo gli scienziati, da un’eruzione vulcanica avvenuta milioni di anni fa.

Cliffs of Moher, Clare
Le Cliffs of Moher, letteralmente Scogliere della rovina in gaelico, sono delle scogliere a picco sull’azzurro mare dell’Oceano atlantico alte fino a oltre 200 metri e si estendono per 8 chilometri. Nella parte sud della scogliere è possibile inerpicarsi per un sentiero che conduce fino a Hag’s Head, il punto migliore da dove poter ammirare le Cliffs of Moher in tutto il suo splendore. Nella parte nord, invece, un altro sentiero si addentra nella natura dove si possono avvistare oltre 30 specie di uccelli, tra i quali i noti pulcinella di mare.

Titanic Belfast, Antrim
Si tratta di un’attrazione turistica inaugurata nel 2012 per rendere omaggio al Titanic. Il monumento ha la stessa altezza della nave e ospita nove gallerie, su sei piani, ricche di cimeli e di storia della tragedia del transatlantico in cui persero la vita oltre 1500 persone.

Dublino
La capitale dell’Irlanda è di certo una delle città più antiche d’Europa, qui è possibile ammirare divere architetture, da quella medievale a quella georgiana che la rendono ancora più interessante dal punto di vista culturale. È qui che si possono incontrare i migliori pub del mondo nonché tanti ristoranti all’avanguardia.

Ponte di corda di Carrick-a-rede, Antrim
La piccola isola di Carrick-a-Rede è raggiungibile solo attraverso un ponte di corda, costruito, all’origine, dai pescatori del luogo per raggiungere l’isola e catturare i tanti salmoni nord-atlantici che da qui passano durante la migrazione. Il ponte, che è una delle attrazioni turistiche principali dell’intera Irlanda del Nord, è lungo 20 metri ed è sospeso a un’altezza di circa 30 metri. Per attraversarlo bisogna essere amanti dello sprezzo e del pericolo e non soffrire di vertigini.

Isole Aran, Galway
Nella baia di Galway si trovano le tre isole Aran, Inishmore, Inishmaan e Inisheer, che sono le ultime terre prima di attraversare l’oceano per raggiungere l’America. Sulle isole si trovano dei forti in pietra che la leggenda attribuisce a una tribù celtica.

Ring of Kerry, Kerry
È un tratto di strada che inizia e termina nello stesso luogo, da qui Ring (anello), che attraversa paesaggi incontaminati e incantevoli nell’Irlanda del sud-ovest. Questo percorso era tanto caro alla regina Vittoria che qui si recò in vacanza nel 1861 soggiornando nella dimora vittoriana all’interno del Killarney National Park.

Mourne Mountais, Down
Sono delle splendide montagne granitiche all’interno della splendida cornice di un’area naturalistica di eccezionale bellezza dove si trova anche il più grande Parco Nazionale d’Irlanda. È qui che C.S. Lewis trovò ispirazione per scrivere “Il leone, la strega e l’armadio” della saga del mondo di Narnia.

Burren, Clare
Burren significa “distretto pietroso” o “grande roccia” ed è, infatti, una grande distesa di pietre calcaree che si estendono su un’area di circa 300 km quadrati. Qui è possibile ammirare ben 70 “tombe a cuneo”, alcune anche più antiche delle piramidi, nonché il famoso dolmen di Poulnabrone. Sul Burren si formano, poi, dei piccoli stagni destinati a sparire in tempi più o meno lunghi chiamati turlough.

Per maggiori informazioni e per sapere tutto su cosa vedere, dove dormire e come muoversi visitate il sito ufficiale del turismo irlandese.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: