ViaggiNews

Le grandi mostre da non perdere nel 2015 in Europa

lunedì, 19 gennaio 2015

National Gallery, Londra

National Gallery, Londra

Le vacanze non sono soltanto mirate ad un sano e meritato riposo, conciliato al divertimento in alcune mete da sogno. Vi è anche il cosiddetto turismo culturale che non punta unicamente a luoghi di risonanza mondiale, come possono essere l’Acropoli di Atene, i musei del Vaticano, il museo del Louvre a Parigi, il Rijksmuseum di Amsterdam o gli Uffizi di Firenze, ma può essere indirizzato anche a grandi mostre che nell’arco dell’anno cadenzano il quotidiano di alcune grandi capitali, dando l’opportunità di coniugare la scoperta di una città con offerte low cost ad una mostra imperdibile.

Ecco alcune mostre da non perdere nel 2015 in Europa

Dal 31 gennaio al 26 aprile August Macke e Franz Marc allo Städtische Galerie im Lenbachhaus di Monaco in Germania. Due autori meno noti al grande pubblico rispetto a Wassily Kandinsky eppure esponenti di calibro del movimento espressionista tedesco “Dei Blaue Reiter” (Il cavaliere azzurro) a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Nelle loro opere, il colore diventa il soggetto principale e lo strumento per esprimere sentimenti, emozioni e sensazioni. Seguirà a fine ottobre una grande mostra dedicata a Paul Klee e Kandinsky.

Dal 12 febbraio al 17 maggio: Il tardo Rembrandt, al Rijksmuseum di Amsterdam dedicata all’ultima produzione del maestro olandese del Seicento.

Dal 12 febbraio al 25 maggio: Sargent: Portraits of Artists and Friends, alla National Portrait Gallery di Londra. Una mostra imperdibile con la quale scoprire attraverso una settantina di ritratti eseguiti tra Parigi, Londra e Boston, nonché opere che ritraggono la campagna italiana e inglese del pittore John Singer Sargent (1856-1925) che attraversa una delle più floride stagioni pittoriche in cui il realismo si fonde con l’intimismo borghese e impressionista.

Dal 14 marzo al 10 gennaio 2016: Roy Lichtenstein, Scottish National Gallery of Modern Art ad Edinburgo. Per chi ama l’arte contemporanea non potrà fare a meno di scoprire uno dei protagonisti della pop art americana.

Dal 25 marzo al 13 luglio: Velázquez al Grand Palais di Parigi, offre l’opportunità di scoprire uno dei maggiori pittori spagnoli dell’epoca barocca tra il naturalismo e il caravaggismo.

Dal 15 aprile al 19 luglio: Leonardo Da Vinci, al Palazzo Reale di Milano. Una grande mostra dedicata al genio del Rinascimento, promossa in occasione dell’Esposizione Universale Expo 2015 che presenta ina serie di opere realizzate dal maestro durante il soggiorno milanese alla corte di Ludovico il Moro, dal 1482 fino al 1499.  Saranno inoltre esposti oltre 100 disegni autografi e alcuni modelli storici di macchine di sua invenzione.

Dal 24 aprile al 13 settembre: Tracey Emin ed Egon Schiele al Leopold Museum di Vienna, il più importante museo dedicato alla collezione di Schiele, capofila del secessionismo viennese, accoglie una mostra in cui l’artista britannica Emin, appartenente della Young British School si confronta con Schiele.

Dal 9 maggio al 22 novembre: La Biennale di Venezia torna nella sua 56esima edizione che sarà a cura di Okwui Enwezor e intitolata All the World’s Futures. L’esposizione internazionale di arte contemporanea s’incentra in “un progetto dedicato ad “una nuova valutazione della relazione tra l’arte e gli artisti nell’attuale stato delle cose”, come sottolinea il curatore.

Dal 30 giugno al 18 ottobre: Jackson Pollock, la Tate Liverpool propone un percorso attraverso il capofila dell’astrazione americana.

Dal 6 ottobre al 17 gennaio 2016: Edvard Munch, El Museo de arte Thyssen- Bornemisza a Madrid presenta uno dei capofila del periodo dell’espressionismo allo scadere del XIX secolo. Il percorso nelle opere dell’artista norvegese esplorerà la dimensione psichica in cui ci trascina il pittore attraverso composizioni che simbolizzano la condizione umana.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: