ViaggiNews

Tragedia in mare. Affonda un cargo, otto i dispersi

lunedì, 5 gennaio 2015

Getty Images

Getty Images

Momento difficile per il mare e i suoi giganti che lo attraversano. Ancora si stanno cercando di capire le dinamiche che hanno portato all’incendio della Norman Atlantic con 466 passeggerie 55 uomini dell’equipaggio partito da Patrasso e diretto ad Ancona avvolto dalle fiamme per un incendio scoppiato improvvisamente nel garage dell’imbarcazione per cause ancora ignote.

Al segnale di allarme è seguito l’obbligo di abbandonare la nave. Impresa non semplice visto il mare grosso (onde alte fino a 6 metri) e di presunte difficoltà a far calare la scialuppe per un blackout.

Questa notte, intorno alle 22.30, un cargo per il trasporto di auto è naufragato al largo dell’isola di Wight, mentre si stava dirigendo verso la Germania. L’equipaggio, composto da 25 persone è stato tratto in salvo, ma l’imbarcazione giace, piegata su un fianco, al largo.

A poche ore di distanza il cargo Cemfjord, in viaggio verso runcorn, con un carico di cemento, è affondato al largo delle coste scozzesi a quanto pare per le pessime condizioni meteo. Continuano le ricerche di otto dispersi, sette polacchi e un filippino del cargo di 83 metri battente bandiera cipriota. Sul posto dell’incidente sono arrivate subito diverse navi di salvataggio e anche gli elicotteri.

L’ultima posizione del Cemfjord è stata registrata a 25 chilometri a nord est delal città costiera di Wick ma gli otto membri dell’equipaggio non hanno registrato nessuna richiesta di aiuto o soccorso.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: