ViaggiNews

Capodanno 2015: il primo e l’ultimo del mondo

martedì, 30 dicembre 2014

Sydney

Sydney

Manca davvero poco al 2015. Ma da alcune parti del mondo manca ancora meno e in altre al contrario manca ancora di più. Già perché la linea del tempo non è per tutti uguale e nel mondo c’è chi vedrà l’alba del nuovo anno in anticipo rispetto a tutti e chi riuscirà invece a restare nel 2014 qualche ora in più.

I primi uomini che saluteranno il 2015 sono gli abitanti di un piccolo isolotto del Pacifico, Kiritimati ( o Christmas Island). Su questo isolotto passa la linea internazionale del cambiamento di data, una linea immaginaria sulla superficie terrestre istituita nel 1884. Il che significa che qui il nuovo giorno arriva sempre prima e rispetto a noi ben 13 ore prima.

Al contrario gli ultimi a dire addio al 2014 saranno gli abitanti delle Isole Samoa, atollo della Polinesia nel bel mezzo del Pacifico, 11 ore indietro rispetto a noi, che festeggeranno l’arrivo del 2015 con lunghe feste in spiaggia.

Sulla linea del futuro sono tante le città che festeggeranno il nuovo anno in anticipo. Auckland, Nuova Zelanda, è la prima metropoli a dare il benvenuto al 2015: lo farà con ben 13 ore rispetto all’Italia. Poi toccherà a Sydney (11 ore in avanti rispetto a noi)  che lo farà con un meraviglioso spettacolo di fuochi d’artificio nella sua celebre baia davanti all’imponente Opera.  Tokyo (più 9 ore) saluterà il nuovo anno con il tradizionale lancio di palloncini e con la folla che tirerà tardi ai Giardini Imperiali. Quando noi alle 18 ci staremo preparando per il cenone, Singapore darà il via ai festeggiamenti: lungo la sua baia spettacolari fuochi d’artificio illumineranno tutta la città. Cinque ore e mezza prima di noi toccherà poi agli indiani salutare il 2015, poi è il turno di Mosca che lo farà 3 ore prima di noi e Atene che festeggerà la sua mezzanotte quando qui saranno ancora le 11 di sera.

Sulla linea del passato invece quando noi saremo giù nel 2015 Londra e Lisbona dovranno ancora entrarci in ritardo di un’ora e l’ultimo lembo di terra europea ad entrarci saranno le isole Azzorre (- 2 ore).  Tre ore dopo di noi i riflettori si accendono su Rio de Janeiro. Feste in spiaggia, gente in strada, fuochi d’artificio per un’allegra baldoria paragonabile solo al celebre Carnevale. Cinque ore dopo di noi il 2015 arriverà a Times Square a New York dove la celebre palla salirà fino a scoppiare allo scoccare della fatidica mezzanotte. Una delle ultime grandi metropoli a dare il benvenuto al 2015 sarà Los Angeles (- 8 ore). E qui i nostalgici del 2014 potranno tirarla per le lunghe fra feste, night e strepitosi spettacoli di luci. Ma mentre in Italia ci prepareremo al primo pranzo del 2015 alle Hawaii (- 10 ore) il nuovo anno sarà appena arrivato.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: