ViaggiNews

Tempesta di neve a Buffalo. Gelo alle Hawaii, -6 gradi in Florida

mercoledì, 19 novembre 2014

Getty Images

Getty Images

Freddo e gelo sono normali in inverno, ma se vi diciamo che ad essere nella morsa del freddo sono gli USA e nello specifico le Hawaii vi potrebbe sembrare pazzesco. Invece come rende noto il National Weather Service nelle prossime ore è attesa una vera e propria tempesta di neve nel Midwest e nel Nord-Est del Paese e la temperatura media notturna è scesa di sette gradi facendo così registrare la temperatura più bassa nel mese di novembre mai registrata dal 1976.

Stato di emergenza a Buffalo dopo che una tempesta ha immobilizzato la città con 17 centimetri di neve in poche ore bloccando diversi automobilisti sulla New York State Thruway facendo così intervenire la polizia che ha portato coperte e viveri a tutte le persone intrappolate. Intanto, nel New Hampshire sono stati segnalati diversi incidenti per via del ghiaccio. Ciò che lascia più perplessi è però la situazione delle Hawaii dove si registrano zero gradi a Mauna Kea e addirittura -6 gradi in Florida. Proprio qui l’ondata di freddo e gelo durerà fino alla fine della settimana.

Del resto i meteorologi lo avevano detto. Questo sarà l’inverno più freddo degli ultimi 100 anni. E non è uno scherzo. Come già vi avevamo preannunciato, fermo restando la relatività di ogni previsione, ci sono tutti gli elementi per poter dire che l‘inverno 2015 sarà davvero polare, almeno secondo uno studio che ha riscosso molta attenzione da parte dei media.

Lo studio dimostra come ci sia una stretta correlazione fra il surriscaldamento globale e l’aumento di correnti fredde. Se le temperature degli oceani aumentano, proporzionalmente si creano delle masse di aria fredda che si spostano dal vortice polare. Detto in altre parole, il riscaldamento degli oceani, che fa sciogliere le calotte artiche, crea un cambiamento sulle correnti polari che si spostano verso Europa, Stati Uniti e Canada.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: