ViaggiNews

10 piste da sci italiane più spettacolari – FOTO

martedì, 18 novembre 2014

Getty

Getty

10 piste da sci italiane: la vacanza invernale in montagna con gli sci ai piedi non passa mai di moda. E nonostante la crisi economica che attanaglia l’Italia e colpisce tutti i settori economici compreso il turismo, dobbiamo registrare un incremento delle presenze turistiche così come riporta l’Osservatorio turistico della montagna italiana a proposito della stagione invernale che sta per iniziare. Questo è il periodo in cui le stazioni sciistiche aprono i battenti e su tutto l’arco alpino c’è una tale offerta che può senza dubbio soddisfare tutte le esigenze. Per chi non sapesse ancora bene quale meta scegliere vediamo di darvi qualche utile consiglio indicandovi le 10 migliori piste da sci italiane per una settimana bianca da ricordare.

10 piste da sci italiane: ecco le migliori 

Saslong – E’ una pista nera che si snoda lungo i pendii del Ciampinoi a Santa Cristina, in Val Gardena. Per affrontare questo tracciato dovete essere esperti perchè ci sono diversi muri e zone ghiacciate. Diverse riviste del settore hanno nominato questa pista la più bella d’Italia per le caratteristiche tecniche e per il paesaggio circostante.
Olimpia delle Tofane – E’ la pista di Cortina, sulle Dolomiti bellunesi. Il tracciato parte dai 2300 metri del rifugio Pomedes e alterna rettilinei a curve impegnative e finisce nel bosco con muri sempre più ripidi che si affrontano a grande velocità.
Ventina – Siamo nel comprensorio Breuil-Cervinia Valtournenche, in Val d’Aosta. La pista è accessibile a tutti grazie alla sua larghezza, parte dai 3500 metri e scende fino ai 2000.
Swatch Mottolino Snowpark – Nonostante il nome anglofono siamo a Livigno, in Valtellina, in un parco ideale per gli amanti dello snowboard e del freestyle sia sugli sci che sulla tavola. Sorge a 2.400 metri d’altezza nei pressi del rifugio M’eating Point, lo snowpark è servito da una seggiovia 4 posti ad agganciamento automatico ed è lungo 700 metri.
Kandahar Banchetta Giovanni Nasi – E’ il tracciato più famoso della cosiddetta Via Lattea, ovvero l’unione dei comprensori di Sestriere, San Sicario, Sauze d’Oulx in Piemonte e Montgenegre in Francia. La pista è adatta a sciatori esperti a causa delle curve e dei muri davvero impegnativi.
Paradiso – E’ la pista del passo del Tonale ed è un tracciato storico presente fin dal 1963. Si tratta di una pista nera di 3 Km con un dislivello di 734 metri. E’ un tracciato molto tecnico con diverse zone ghiacciate.
Gran Risa – Si trova in Alta Badia ed è famosa perché ha ospitato il maggior numero di volte il grande Alberto Tomba nelle sue gare di Coppa del Mondo. Si divide in due percorsi: a destra una variante facile, a sinistra quella per esperti, la pista nera dedicata proprio a “Tomba la Bomba”.
Trametsch – Siamo in Alto Adige a Bressanone per una delle piste più difficili, con pendenza del 65% e lunghezza di 9 Km.
Marcialonga – Tra le piste migliori per lo sci di fondo si trova in Val di Fiemme e Fassa e si dipana per ben 70Km. Potete farla con gli sci, ma anche con le ciaspole e le racchette da neve.
Franco Berthod – Si trova a La Thuille, in Val d’Aosta ed è famosa per la presenza di neve ghiacciata e di muri con fortissimi dislivelli. Ideale per gli sciatori molto esperti.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: