ViaggiNews

Usa il wi-fi sul volo Londra-Singapore, ma poi deve pagare quasi 1000 euro

lunedì, 17 novembre 2014

Thinkstock

Thinkstock

Arriva il wi-fi sui voli aerei! Che bella invenzione! Già, peccato che per utilizzarlo si paghi e il conto è molto salato! Un passeggero della Singapore Airlines infatti dovrà pagare quasi 1000 euro per aver utilizzato internet in un volo da Londra a Singapore. La notizia è stata divulgata dal Corriere.it che ha raccontato la disavventura dell’imprenditore canadese Jeremy Gutsche.

L’uomo aveva acquistato un pacchetto internet da 30 dollari per la navigazione web all’interno dell’aereo e durante il lungo volo. Il problema è che, una volta atterrati l’uomo si è trovato davanti ad un conto di 960 euro per il traffico dati utilizzato a bordo del velivolo. La prima cosa cui si pensa è che, probabilmente, l’uomo avrà come minimo guardato un film in streaming per arrivare a spendere così tanto. Invece l’imprenditore Jeremy Gutsche ha solamente controllato la posta elettronica, inviato una mail di risposta e scaricato una presentazione power opint da quattro megabyte.

Come si legge sul Corriere l’uomo ha denunciato il fatto tramite il sito web del suo datore di lavoro e ha dichiarato che la connessione a bordo era molto lenta, “terribilmente”, come specifica e mai si sarebbe aspettato di ricevere un conto del genere visto anche cosa aveva fatto con il wi-fi ossia poco o niente.
La compagnia “Singapore Airlines” sulla vicenda non ha ancora rilasciato dichiarazioni e, nonostante lo spot sottolinei come il wi-fi a bordo per i passeggeri sia a pagamento e si basi sul volume di traffico o a seconda del tempo di connessione, il prezzo pagato da questo imprenditore sembra veramente eccessivo per un servizio che, sempre a quanto raccontato dall’uomo, era anche scadente.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: