ViaggiNews

Previsioni meteo: nubifragi e neve. Poi arriva il sole

domenica, 16 novembre 2014

pioggiaIl maltempo non vuole lasciare l’Italia. Oggi un timido sole si è affacciato sulle zone più colpite della Liguria, del Piemonte e della Lombardia, permettendo almeno  alla Protezione civile di poter intervenire nelle situazioni più urgenti, ma si è trattata solo di una piccolissima tregua. Già da stanotte infatti le previsioni meteo danno nuovi nubifragi, con rischio di frane ed esondazioni, in tutto il settentrione e  neve a 1000 metri. Nel frattempo oggi sono le regioni tirreniche e centrali – Toscana, Umbria, Lazio, Marche ed Abruzzo occidentale – ad essere le più colpite dai temporali. Piogge intense anche sul Trentino, il Veneto e il Friuli Venezia Giulia. In serata il maltempo toccherà anche la Campania e il Salento. Il maltempo ha però i giorni contati: martedì inizia il graduale miglioramento, con piogge localizzate sul centro tirreno e sul nord est, ma di bassa entità; da mercoledì poi l’alta pressione raggiungerà finalmente il nostro Paese portando sole e tempo stabile su tutto lo Stivale che durerà almeno una settimana.

Domani è quindi il giorno clou della perturbazioni: abbondanti piogge in tutto il centro nord, con fenomeni temporaleschi in particolare su Liguria e alta Toscana con rischio nubifragi e allagamenti, – l‘allerta meteo scatta in Liguria per 24 ore a partire dalla mezzanotte di oggi – intensi acquazzoni anche nel settore nord orientale fra Veneto, Friuli Venezia Giulia e alto Adriatico con rischio di esondazioni dei fiumi. Il maltempo si concentrerà poi soprattutto in serata nelle regioni centrali con nubifragi su Lazio, Umbria, Marche occidentali e Abruzzo ovest. Piogge anche in Campania e nella Sardegna settentrionale. Più asciutto al sud. Calano le temperature specie al nord dove l’aria nordatlantica farà scendere la neve a 1000 metri sulle Alpi e a 1500 sugli Appennini.

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: