ViaggiNews

Allarme meteo, nuova allerta massima per il fine settimana

giovedì, 13 novembre 2014

L’allerta meteo non accenna a diminuire mettendo in ginocchio l’intera penisola. Dopo i gravi danni causati dall’esondazione del Seveso che ha costretto le autorità a chiudere ben oltre 60 scuole nonché i diversi disagi provocati dalle incessanti piogge, gli esperti ci mettono in guardia rispetto a una nuova perturbazione che interesserà l’Italia il prossimo week end. Vediamo, nello specifico, a cosa andiamo incontro.

Allarme meteo, previsioni per il week end

È in arrivo sullo Stivale un’altra violenta e intensa perturbazione atlantica che porterà piogge. Per le regioni settentrionali torna alto il rischio alluvionale. Queste le previsioni per il prossimo fine settimana diramate dal sito ilmeteo.it:

VENERDÌ 14 novembre

Nord: nuvolosità irregolare un po’ ovunque ma con scarsi fenomeni associati, o solo qualche debole piovasco sparso; un po’ di nebbie e foschie, specie mattutine, ma tempo nel complesso discreto e anche con ampie schiarite. Attenzione, però, perché già dal pomeriggio si intensifica la nuvolosità al Nordovest, tra Piemonte e Liguria, con piogge che aumenteranno in serata e ancor più nella notte. Torna a peggiorare in maniera sensibile il tempo su queste due regioni per l’arrivo di un’ennesima perturbazione atlantica che porta rovesci e temporali anche intensi.
Rovesci e temporali in estensione interesseranno nella notte anche a buona parte della Lombardia, l’Emilia e anche le Prealpi orientali. Temperature massime in pianura comprese tra 14° e 18°, minime tra 9° e 14°.

Centro: giornata di tregua con tempo in prevalenza stabile e soleggiato su tutte le nostre regioni salvo locali nebbie e foschie mattutine in Appennino e qualche addensamento sulle Marche, Nord Toscana e Nord Appennino in genere. Temperature più o meno stazionarie o in lieve locale aumento con massime comprese in pianura tra 16° e 19°, fino a 21° in Sardegna.

Sud: insistono ancora un po’ di nubi irregolari tra il Sud della Puglia, il basso Tirreno, tra Reggino e Messinese anche con qualche residuo piovasco ma in via di attenuazione in giornata. Tempo asciutto e ampiamente soleggiato sul resto dei settori salvo qualche addensamento su quelli appenninici e Nord Puglia.  Temperature massime comprese in pianura tra 17 e 21°, minime sugli 11/16°.

SABATO 15 novembre

ALLERTA MASSIMA! Un’altra intensa perturbazione atlantica raggiunge le nostre regioni settentrionali con nuovo RISCHIO ALLUVIONALE su Piemonte, Liguria, Alpi e Prealpi centro orientali. Massima attenzione alla portata dei fiumi e laghi per alto rischio esondazioni. Piogge diffuse sul resto del Nord. Si aggravano le condizioni del tempo in giornata anche sulla Toscana, anche qui con rischio elevato di allagamenti. Il maltempo si estende al Centro e alla Sardegna, nel pomeriggio sono previsti rovesci e temporali forti specie tra Toscana e Lazio, piogge la sera anche verso la Campania, Nord Lucania, Nord Puglia e su Ovest Sicilia, meglio nelle altre regioni del Sud. Miglioramenti previsti dalla sera sul Sud Piemonte e Ponente ligure. La neve scenderà copiosa sulle Alpi a partire dai 1500/1600 metri, neve oltre i 2000/2300 metri al Centro, in calo la sera a 1800 m sul Nord Appennino.

DOMENICA 16 novembre

Ancora molte nubi e piogge più intense al Nord, con rischio allagamenti e smottamenti che si protrae sul Centronord Lombardia, sull’alta Toscana, sulle Prealpi centro-orientali e sul Friuli. Tempo più asciutto e con ampie schiarite sul resto del Nord. Molte nubi, con rovesci temporaleschi su Umbria, Lazio, Marche, Ovest Abruzzo nonché rovesci sparsi su Sardegna. Previsti peggioramenti, entro sera, su Campania anche qui con rovesci e temporali diffusi. Tempo più asciutto e soleggiato sul resto dei settori.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: