ViaggiNews

Allerta meteo: allarme rosso per Liguria, Toscana e Piemonte

lunedì, 10 novembre 2014

allerta meteo

Getty Images

Allerta meteo: Inizia la settimana e siamo di fronte ad una nuova emergenza maltempo. Questa volta le regioni coinvolte sono Liguria e Toscana, con una allerta massima di tipo rosso, e il Piemonte, al momento con un’allerta di tipo arancione. Secondo la protezione civile però bisogna tenere la massima attenzione anche in Sardegna, Friuli-Venezia Giulia e Veneto.

Ieri sera due torrenti sono esondati e alcune auto sono rimaste intrappolate nei sottopassi a Genova a causa delle forti precipitazioni che hanno colpito in anticipo rispetto al previsto il capoluogo ligure.

Carrara, già colpita duramente dall’esondazione del torrente Carrione, non ha letteralmente tempo di  spalare il fango che si trova coinvolta in un’altra allerta meteo.

Allerta meteo: forti piogge in tutta Italia e scuole chiuse

Allerta meteo: tutto il nord Italia comunque sarà coinvolto da questa ondata di maltempo. Infatti la protezione civile ha diffuso un avviso che prevede “precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Toscana, Veneto e Friuli Venezia Giulia, oltre che su Liguria, Piemonte, Emilia Romagna e Sardegna”. E’ quindi scattata la “criticità rossa per rischio idrogeologico sul Levante ligure e in Toscana, sul bacino del Magra, la Versilia e le isole dell’arcipelago toscano”.

Le scuole resteranno chiuse in diversi comuni della Liguria e, in Toscana, in quelli della Versilia, in molti dell’Isola D’Elba e in quasi tutta la provincia di Massa Carrara. In Liguria sono previsti temporali e venti forti con raffiche di burrasca. Potrebbero tornare le celle temporalesche stazionarie che hanno dato il via all’alluvione del 9 ottobre. Oltre alle zone indicate nel primo comunicato della Protezione civile, le altre sotto osservazione sono: Savona, Alessandria e zone limitrofe, Biellese, Verbano e alto novarese, Milano per i fiumi Seveso e Lambro.

Secondo le ultime previsioni meteorologiche la confluenza di masse d’aria umida e instabile verso l’arco ligure produrrà la pericolosa situazione favorevole alla generazione di rovesci o temporali continui per molte ore di seguito a ridosso dell’Appennino fra Liguria, Alta Toscana ed Emilia. Entro sera in queste zone potrebbero accumularsi oltre 200 mm di pioggia che andrebbero a riversarsi improvvisamente nei corrispondenti fiumi, creando situazioni di pericolo per le località adiacenti.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: