ViaggiNews

La tradizionale festa degli “Aquiloni Giganti” in Guatemala

venerdì, 31 ottobre 2014

guatemala

Se vi diciamo Guatemala, molti di voi conosceranno sicuramente Antigua. Dichiarata monumento nazionale nel 1944, Ciudad Monumento de América nel 1966, e infine inclusa nel patrimonio culturale dell’umanità nel 1979, Antigua Guatemala, ex sede amministrativa delle colonie del Centroamerica, è posta a 44 chilometri da Ciudad – l’attuale capitale del Guatemala – e a 1530 metri d’altitudine.

Situata in un’area montuosa, la città è dominata da vulcani ancora attivi come quello di Agua, d iFuego e di Acatenango, imponenti montagne dalle sommità spesso nascoste dalle nuvole che contribuiscono ad accrescerne il fascino selvaggio.Conosciuta come la “Firenze del Guatemala”, Antigua è ricca di capolavori inestimabili sopravvissuti a ben sedici disastri fra terremoti, incendi e inondazioni.In particolare il terremoto del 1773 ha segnato la fine della città come capitale dello stato e distrutto alcune tra le più belle chiese barocche del mondo.

Quella che probabilmente non conoscerete è la festa degli Aquiloni Giganti di Santiago Sacatepequez, in Guatemala, la curiosa manifestazione unica al mondo per celebrare Ognissanti e il Giorno dei Morti. Oltre a sfilate, concerti, danze e rituali maya, il fulcro della festa è il 1° novembre, con il tradizionale concorso di aquiloni giganti nel cimitero della città, al quale partecipano oltre 25 gruppi di persone (spesso si tratta di abitanti di uno stesso quartiere) che con sapiente utilizzo di disegni, colori e di messaggi creano aquiloni che possono raggiungere anche i 20 metri di diametro. Si tratta della tradizione culturale più importante della città, con un concorso basato su due categorie: aquiloni da esibizione e quelli in volo.
Le origini non sono note, ma sembra risalga tra gli anni 1900 e 1910, quando gli abitanti di Santiago Sacatepequez hanno iniziato a creare questi speciali aquiloni che simboleggiano un ponte di comunicazione tra le anime delle persone amate che non ci sono più ma che, in questi particolari giorni di novembre, tornano sulla terra per visitare i loro familiari. La preparazione degli aquiloni richiede mesi di lavoro di solito durante la notte. Questa tradizione culturale e religiosa è stata proclamata Patrimonio Culturale del Guatemala.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: