ViaggiNews

Un hotel a cinque stelle…galleggiante! L’idea di un designer italiano

venerdì, 31 ottobre 2014

thrbgfc

Prima di tutto si rispetta l’ambiente e poi si crea un hotel a cinque stelle di lusso estremo. Sembra essere stato questo il pensiero del designer nostrano Michele Puzzolante che ha creato il progetto per un hotel strepitoso. Una dimora extra-lusso, un resort a cinque stelle galleggiante e quindi posizionabile in qualsiasi mare e, ovviamente, è alimentato unicamente ad eneriga solare. La piccola isola delle Maldive infatti, minacciata dall’innalzamento del livello del mare per via del cambiamento climatico potrebbe essere la location perfetta per questa nuova struttura.

Del resto, date le tempreature gelide in arrivo, piace l’idea di poter posizionare questo hotel up level nel Mare cristallino dei Caraibi, o delle Maldive o, perchè no, proprio nei nostri mari splendidi e unici. Una delle particolarità del progetto è poi la possibilità di poter ammirare le bellezze sottomarine grazie ad una cabina posizionata sotto il livello del mare.

Sulla base di tutto questo e prendendo spunto dalle isole galleggianti ideate dagli scienziati delle Maldive appunto, il designer italiano Michele Puzzolante  ha creato  un nuovo concetto chiamato Solar Floating Island (SFI Brand) che è oltra ad un hotel di lusso, un generatore di energia totalmente autosufficiente tramite lo sfruttamento dell’energia solare. Inoltre, l’intero complesso è costruito appunto su pontoni galleggianti per risolvere il problema del mare in aumento. Michele Puzzolante ha ricevuto il pieno sostegno da parte del governo delle Maldive e un primo sviluppo avverrà in pochi mesi.

L’hotel conterà:
1 sala eventi 600 m2
4 Sale conferenze 70 m2
1 Ristorante 260 m2
1 Bar Lounge 260 m2
1 sala VIP 160 m2
1 Centro Benessere Spa 410 m2
1 Boutique Superficie 150 m2
36 Camere da letto 26 m2
12 Junior Suites 50 m2
4 Suite 70 m2
2 presidenziali Attici 160 m2.

Convinto che l’energia solare sia la soluzione ai problemi ambientali, Michele Puzzolante, Designer industriale italiano, ha deciso di essere coinvolto nello sviluppo sostenibile con l’invenzione di un edificio unico nel suo genere, totalmente autosufficiente, non inquinante e in sintonia con la natura circostante.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: