ViaggiNews

Halloween 2014. Lo si festeggia nella “Salem d’Italia”, la città delle streghe

martedì, 28 ottobre 2014

Thinkstock

Thinkstock

Mancano ormai soltanto due giorni all’attesissimo ritorno di Halloween nello splendido Borgo delle Streghe a Triora in Alta valle Argentina nella provincia di Imperia, in Liguria.
Si tratta ormai di un tradizionale evento, oltre che di una delle manifestazioni più importanti del genere nel nord Itali che si svolge proprio nel Borgo (facente parte degli importanti circuiti tusitici dei Borghi più Belli D’Italia, Bandiere Arancioni e Città del Pane)ormai sempre più spesso definito come la “Salem d’Italia”.

Cosa vedere:

Da visitare il suo centro storico con dedali di carruggi , le chiese con le loro importanti opere d’arte, il Mueseo Etnografico e della Stregoneria e nel sagrato della piazza Beato Reggio il mosaico dello stemma del Cerbero dal quale probabilmente Triora prende il nome (Tria ora=tre bocche). Famosa soprattutto per il processo del 1587/1589 durante il periodo dell’inquisizione, le copie dei documenti sono custoditi nelle celle del locale “museo etnografico e della stregoneria”
Tra sacro e profano non può mancare una visita alla Cabotina, luogo leggendario all’esterno della cinta muraria dove le “bagiue” (streghe) usavano riunirsi per celebrare sabba con il maligno.

La storia

Sul finire dell’estate del 1587 a Triora, millenario borgo di montagna del Ponente ligure, tirava una brutta aria; da circa due anni la gente non aveva più di che sfamarsi e nel giro di pochi giorni alcune donne che abitavano alla periferia del paese furono ritenute responsabili di questa presunta carestia. L’accusa? Essere streghe, o meglio bagiué, secondo il dialetto locale.

Queste sono le premesse con le quali ha inizio uno dei più feroci processi alle streghe in Italia, per nulla inferiore in quanto a drammaticità a quelli di Loudun e di Salem, rispettivamente in Francia e in America. All’epoca dei fatti, Triora era un borgo fortificato al centro di intensi traffici commerciali tra il Piemonte, la costa e la vicinissima Francia. Politicamente dipendeva da Genova, di cui era podesteria, difesa da ben cinque fortezze al cui interno era di stanza una guarnigione di soldati della Repubblica.

Nell’ottobre del 1587 il Parlamento locale, composto per lo più da persone rozze e ignoranti, con il beneplacito del Consiglio degli Anziani e del Podestà, stanziò cinquecento scudi per imbastire un processo; una cifra enorme in relazione alla condizione economica del borgo stesso. L’autorità ecclesiastica non tardò a intervenire; giunsero infatti il vicario dell’Inquisitore di Genova e il vicario dell’Inquisitore di Albenga, Gerolamo Del Pozzo. La prassi del tempo consisteva nel celebrare messa nella chiesa parrocchiale, invitando il popolo alla delazione.

Il processo di Triora non stupisce inizialmente per il suo corso che ricalca nella sostanza molti altri con tutte le ripercussioni del caso. Si confiscarono alcune abitazioni private da adibire a prigione e non tardarono ad arrivare le prime vittime della giustizia: tra le prime venti donne incarcerate morirono la sessantenne Isotta Stella e un’altra donna, quest’ultima nel tentativo di calarsi da una delle finestre del carcere.
Finalmente, al 23 aprile del 1589 il tragico processo alle streghe venne terminato. Non si sa esattamente che fine hanno fatto le donne incarcerate a Genova ma è probabile che furono lasciate libere.

Il programma della festa di Halloween

Venerdì 31 Ottobre

  • Ore 11 .00
    Apertura della manifestazione
    Ore 15.00-17.00
    Seminario esoterico sulla preparazione di unguenti,talismani ed oli esoterici
    a cura dell’Erboristeria Madre Terra di Torino.
  • Cabotina
    Ore 17.30.19.30
    Seminario esoterico
    Magia e divinazione con i cristalli e il pendolo. A cura di Federica Fermi del gruppo Le Streghe della Lanterna
  • Cabotina
    Ore 18.00 – 21.00
    L’Associazione Ars Alkemia attraverserà le vie di Halloween Town
    con un corteo di artisti :
    Giocolieri itineranti,trampolieri,focolieri,coinvolgendo il popolo di Halloween Town in spettacoli itineranti di magia,focoleria e teatro .
    Tra le vie del magico borgo.
  • Ore 21.30-22.30
    L’Associazione culturale Ars Alkemia presenta:
    Kimeya -Spettacolo di fuoco,teatro e magia
    Una voce in un sogno… Una porta, un alchimista, sette sigilli da infrangere…
    Piazza Beato Reggio
  • Ore 23.00.24.30 circa
    Ora della Mantica
    Questa notte speciale ,di grande potere è una delle più adatte per divinare,per cercare di scrutare tra le pieghe del tempo,esperte in arti mantiche ,chiromanzia,runologia,cristalli e altri diversi tipi di divinazione praticheranno per le vie del centro storico questa antica arte.
    Cabotina e Centro storico
  • Ore 23.30 .24.30 circa
    Danze e Ombre intorno al fuoco
    Spettacolo di focoleria e accensione del magico e apotropaico Falò di Halloween ,per scacciare gli spiriti infausti e per celebrare questa notte speciale,tempo in cui i Mondi sono vicini e il Velo si fa sottile… E’ propiziatorio durante questa notte di potere ,scrivere su un foglietto ciò che non si vuole più,da gettare nel fuoco beneaugurante e purificatore che ci aiuti ad allontanare quello che ci è sgradito, e lasciare un piccolo pegno ,un sasso,un fiore,una ghirlanda di foglie agli spiriti benevoli ,per ringraziare dei doni ricevuti e perché si mostrino nel loro aspetto benefico e ci aiutino a tenere lontano l’oscurità di questa notte ai confini tra i Mondi…
    Piazza Beato Reggio
  • Ore 23.30.01.00
    Musica dal vivo
    con i Blaemon: omaggio ai Goblin con proiezioni di filmati .
    Boschetto
  • Ore 23.30.01.00
    D.J. Set Musica Dark e Gothic
    Piazza Beato Reggio

Tags:

Altri Articoli Interessanti: