ViaggiNews

In questo paese non si possono portare i capelli come David Bowie. Siamo a…

giovedì, 23 ottobre 2014

Getty Images

Getty Images

Nel mondo ci sono tantissimi divieti strani. Alcune cose proprio non si possono fare perchè, in quel determinato paese, sono considerate lesive della religione, delle usanze e delle persone. Se in Malesia infatti accanto a ‘Vietato appiccicare chewingum’ e ‘Vietato trasportare materiali infiammabili’, spicca un inaspettato ‘Vietato baciarsi’ poichè è un paese di religione musulmana, molto rigido su alcuni argomenti,  anche in Iran non si scherza con i divieti strani!

Nel 2010 infatti il governo iraniano ha pubblicato un elenco di acconciature maschili ritenute accettabili e altre, invece, completamente inaccettabili. Per questo paese infatti non si può usare il gel, farsi la coda e nemmeno portare il taglio mullet. Di cosa si tratta? E’ il taglio di capelli reso famoso dal cantante David Bowie negli anni ’80 e poi utilizzatoa da molti uomini nel mondo. Il taglio di capelli mullet si caratterizza per essere corto davanti, sopra e sui lati e lungo dietro.

Il motivo? Inspiegabile. Ma non è l’unico divieto assurdo se andata in Cina infatti e vi piacciono telefilm come The Good Wife, NCIS, The Practice e The Big Bang Theory meglio che non dirlo a nessuno visto che secondo il governo cinese, queste serie tv mettono in discussione la Costituzione Cinese provocando dei problemi nella società.

Anche l’Italia non è da meno per divieti assurdi, soprattutto durante l’estate. Le chiamiamo regole per il decoro urbano, ma sono in realtà proprio dei divieti come quello di Capri dove non si può camminare con gli zoccoli per via del loro rumore e non si può stare in costume nel paese. Se poi vi trovate ad Eboli e vi venisse voglia di un improvviso raptuso amoroso con il vostro partner pensateci bene in quanto è vietato scambiarsi effusioni in auto con il proprio partner

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: