ViaggiNews

Nuova allerta in Liguria. L’Arpal: “Vento forte, rischio di burrasche”

martedì, 21 ottobre 2014

Thinkstock

Thinkstock

Torna la paura in Liguria. Genova non si è ancora ripresa dopo la violenta alluvione del 10 ottobre e, purtroppo, le condizioni meteo non sono rassicuranti. Il Centro Meteo Arpal infatti ha emanato un Avviso Meteorologico Regionale su tutta la Liguria per domani, mercoledì 22 ottobre: il fenomeno critico sarà il vento, che nelle zone più esposte potrà diventare “burrasca forte”, con intensità media di 60-80 km/h e raffiche a 100 km/h.

Oggi: moto ondoso in aumento con mare molto mosso in serata sotto costa; al largo mare tra agitato e molto agitato per onda da Ovest o da Sud-Ovest.

Domani mercoledì 22 ottobre: in mattinata deciso ingresso di venti settentrionali con intensità media di burrasca o burrasca forte (fino 60-80 km/h) e raffiche che potranno raggiungere 90-100 km/h sui crinali e allo sbocco delle valli esposte; lento e parziale calo delle intensità dei venti nel pomeriggio. In mattinata mare molto mosso sotto costa e agitato o molto agitato per onda da Ovest o da Sud-Ovest; calo del moto ondoso nel pomeriggio. Brusca diminuzione delle temperature per l’ingresso del flusso più freddo settentrionale.

Dopodomani giovedì 23 ottobre: venti settentrionali forti o di burrasca (intorno ai 50-60 km/h) con raffiche intorno a 70 km/h, in particolare sui crinali e allo sbocco delle valli.

Come sempre, l’Avviso Meteorologico Regionale è stato inviato a Protezione Civile e Comuni liguri per le valutazioni del caso, pubblicato sul sito internet www.arpal.gov.it, e riporta nelle note i possibili effetti. Nello specifico, oggi sottolinea che i “Venti di Tempesta dai quadranti settentrionali o Burrasca Forte/Tempesta dai quadranti meridionali” possono causare “Danni rilevanti e possibile caduta di strutture provvisorie e mobili, di insegne e vegetazione, pericolo per lo svolgimento di attività in quota, pericolo per il traffico aereo, le attività portuali, la viabilità dei mezzi pesanti e la navigazione da diporto”.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: