ViaggiNews

Terremoto a Forlì: paura in Emilia

venerdì, 17 ottobre 2014

Terremoto a Forlì

Getty Images

Terremoto a Forlì: dalla mezzanotte di oggi 17 ottobre si sono udite delle scosse sismiche – la più forte è stata di 3,5 gradi della Scala Richter registrata alle 4:38 – che hanno interessato le zone del “Casentino”, tra Forlì e Arezzo. Da dopo le 24 sono stati avvertiti dei tremiti – cominciati secondo quanto riporta il sito Firenzepost.it – alle 00:23:05 nella zona compresa tra i comuni di Bagno di Romagna (Fc), Verghereto (Fc) e Chiusi della Verna (Ar). In tutto ci sono state 10 scosse che si sono succedute nell’arco di 40 minuti l’una dall’altra fino alle prime luci dell’alba.

La scossa più intensa, quella appunto di 3,5 gradi è stata avvertita oltre ad Arezzo anche a Firenze in maniera lieve. Lo sciame sismico è stato avvertito in Umbria, fra Città di Castello e Pietralunga, alle 03.24 con magnitudo 2.0. Gli ultimi aggiornamenti di questa mattina dicono che alle 6.06 di questa mattina c’è stata una scossa di 1.6 Richter tra Gubbio, Pietralunga e Cantiano, tutti comuni in provincia di Perugia. Tra le 5 e le 7 altre scosse di magnitudo superiore a 1 sono state avvertite anche in altri paesi, tra cui Gualdo Tadino e Scheggia, sempre in provincia di Perugia.

Da segnalare che già giovedì 16 ottobre si erano già registrate delle scosse sull’Appenino forlivese, attorno alle 10.18, con una magnitudo 3.0 della scala Richter e con l’epicentro tra i comuni di Castrocaro, Civitella, Dovadola, Galeata, Predappio e Rocco San Casciano, come riporta il sito Cesenatoday. Secondo poi l’Istituto di Geofisica e Vulcanologia anche in Campagnia, in provincia di Avellino, ieri si sono verificate delle scosse di minore entità.

Per il momento non sono stati riscontrati danni a persone o cose.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: