ViaggiNews

Maltempo in Toscana: 2 vittime travolte da un torrente

mercoledì, 15 ottobre 2014

Maltempo in Toscana

Il maltempo non dà tregua all’Italia e questa volta colpisce la Toscana, precisamente la Maremma, dove 2 anziane: Marisa e Graziella Carletti sono state travolte e uccise dalla piena di un torrente.

La zona interessata è quella tra Albina e Manciano, nel Sud della Toscana, la stessa che era stata già colpita da un’alluvione nel 2012.

Ed è proprio lì che due sorelle, rispettivamente di 65 e 69 anni sono state colpite dall’esondazione del torrente Elsa. Per le donne, che ieri pomeriggio viaggiavano inconsapevoli nella loro auto, una Citroes C3, non vi è stato nulla da fare, sono rimaste intrappolate nel veicolo in balia dell’acqua.

I corpi delle sorelle sono stati recuperati dai vigili del fuoco che, successivamente, si sono dati alla ricerca di altre auto potenzialmente coinvolte. A questa tragedia si aggiunge anche la paura che si verifichi un’altra alluvione come quella che devastò la zona due anni fa, tanto che nel pomeriggio di ieri alcune famiglie sono state evacuate.

A Grosseto, nel frattempo, si è riunita l’unità di crisi presieduta dal Presidente della Provincia Emilio Bonifazi, con lo scopo di gestire l’emergenza e organizzare i soccorsi alla popolazione.

Danni ci sono stati anche nella zona delle colline del Fiora. A Saturnia è crollato un ponte sul torrente Gattaia, per fortuna senza causare incidenti. Come nel caso di Genova anche qui sono fioccate subito le polemiche per i ritardi della messa in sicurezza del territorio e per la scarsa tempestività nella segnalazione dell’ondata di pioggia.

“Ci avevano comunicato un allerta meteo moderata, da 40-80 mm al massimo, e che sarebbe finita intorno alle 18. Invece la pioggia ha continuato e si è abbattuta con maggiore violenza” ha riferito Marco Galli, sindaco di Manciano, a Repubblica.

Gli ultimi aggiornamenti segnalano un lento miglioramento, in particolar modo nella zona di Grosseto che forse potrà prepararsi a piangere i suoi morti.

 Fonte foto: Ansa

 

 

 

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: