ViaggiNews

Guida alle Isole Aran, le cui origini celtiche si perdono nella preistoria

martedì, 14 ottobre 2014

isole aran

Guida alla scoperta delle Isole Aran/Roma – Nella bellissima Baia di Galway, nella verde Repubblica d’Irlanda, della quale abbiamo elencato i luoghi più belli da visitare, si trovano le tre Isole Aran: Inishmore, Inishmaan e Inisheer. Queste tre isole, hanno avuto origine, nella preistoria, da una piattaforma calcarea staccatasi dal Burren, sulla terra ferma irlandese, e riemersa, poi, proprio nella baia di Galway. Un’antica leggenda vuole che gli splendidi forti in pietra presenti sulle Isole Aran sarebbero da attribuire a una tribù celtica che le popolava. Ad oggi, dopo diversi secoli, lo stile di vita degli isolani non è cambiato di molto.

Isole Aran, ecco tutto ciò che c’è da sapere

Gli abitanti delle Isole Aran, che parlano ancora la lingua gaelica, hanno ancora usi e costumi dei loro avi, le antiche tradizioni celtiche qui sono ancora vive e molto sentite. Addirittura fino a poco tempo fa gli abiti venivano tessuti in casa e le scarpe erano interamente fatte a mano. Per rendere coltivabile il terreno roccioso gli isolani hanno raccolto sabbia e fuco, un particolare tipo di alga, e li hanno posizionati su appezzamenti di terra completamente aridi recintandoli con dei muri a secco, ovvero pietre poste le une sopra le altre.

Un’altra attività molto praticata dagli abitanti delle isole è quella che riguarda la pesca per la quale utilizzano le curraghs, ovvero delle imbarcazioni molto leggere costruite con fasciami di legno ricoperte, poi, da una tela ricoperta di catrame per renderla impermeabile.

Ciò che rende riconoscibili le Isole Aran nel mondo intero sono, sicuramente, i loro tipi maglioni di lana di pecora bianca, sulle quale vengono ricamati i mestieri di coloro che li indossano e il loro costume tipico. Le donne indossano una camicia in flanella di colore rosso sulla quale mettono uno scialle incrociato, gli uomini, invece, hanno un gilet in tweed e una cintura molto colorata.

Inishmore (Big Island o Arainn)
Questa è la più grande delle Isole Arna, lunga 12 chilometri e larga solo 4, sulla quale vivono circa 900 persone. Il suo villaggio principale è Kilronan, dove attraccano i traghetti e dove si trovano diversi posti dove poter soggiornare. Nella bella Big Island sarà possibile vedere, tra le altre meraviglie, il centro Dun Aengus da dove parte un lungo sentiero che conduce su una scogliera altra circa 90 metri senza alcuna protezione dalla quale si gode uno spettacolo unico. Qui bisogna prestare molta attenzione poiché soffia sempre un forte vento. Bellissima anche Clochan na Carraige, una capanna in pietra. Da vedere poi la Na Seacht d’Teampaill, ovvero le sette chiese e ancora il Dun Duchathair, il tipico forte nero che la contraddistingue.

Inishmaan (Inis Meain, Middle Island)
Nella seconda per grandezza delle Isole Aran, posizionata al centro delle tre, abitata da poco più di 150 persone tra l’altro vi è da visitare il Dun Chonchuir, un forte di forma ovale costruito con pietre a secco. Suggestivi i cottage dove viveva lo scrittore Synge che trovava ispirazione da tutto ciò che lo circondava. Per raggiungere l’isola occorrono 45 minuti partendo da Inishmore e 15 salpando da Inisheer.

Inisheer (Inis Oirr, Eastern Island)
È l’isola più piccola ma, nonostante le sue piccole dimensioni, la più popolata, oltre 250 gli abitanti. Anche quest’isola offre diverse attrazioni come il Teampall Chaoimhain, ovvero la Chiesa di St Kevin’s, nonché i numerosi ruderi sparsi sull’intera sua superficie. Bellissima la chiesa sulla spiaggia che ogni anno viene dissotterrata dagli abitanti poiché il pavimento si trova al di sotto del livello del mare.

Isole Aran, come raggiungerle

Le isole sono raggiungibili:

  • in aereo: dal Connemara Airport presso Inverin, con la compagnia Aer Aran;
  • in traghetto:
    da Rossaveal con la compagnia Aran Island Ferrie e Aran Direct
    da Doolin con al compagnia Doolin Ferry (solo in estate). I traghetti partono almeno una volta al giorno in inverno, e più volte durante l’estate.

Isole Aran, dove dormire

Diverse sono le sistemazioni offerte a coloro che qui si recano affrontando un lungo viaggio, dai classici alberghi alle tipiche Guest House con formula Bed & Breakfast.

Consiglio

Per visitare le isole Aran ammirando ogni loro piccolo scorcio si suggerisce di prendere a noleggio le biciclette o utilizzare i tipici calessi guidati da pony.

(Fonte: irlandando.it)

Tags:

Altri Articoli Interessanti: