ViaggiNews

Collega gran parte dell’Italia e oggi compie i suoi primi 50 anni. Tanti auguri a…

lunedì, 6 ottobre 2014

Getty Images

Getty Images

E’ nata 50 anni fa e le hanno dato un nome luminoso, simbolo di quello che doveva essere un boom economico. Stiamo parlando dell’Autostrada del Sole che, collegando Milano e Napoli doveva collegare il nord e il sud portando persone, cibo, materiali. Oltre 700 chilometri di asfalto percorribili ad una velocità massima di 100 all’ora, un’arteria storica e che ha permesso a tanti italiani non solo di lavorare, ma anche di andare in vacanza!

L’opera, nel 1964 è stata inaugurata dall’allora presidente del Consiglio Aldo Moro dopo solo otto anni di lavoro, ma con prezzo in numero di vite molto elevato: circa 160 operai sono morti su questa strada e proprio nella chiesa all’uscita di Firenze c’è una lapide in memoria di coloro che, date le grandi difficoltà lavorative dell’epoca, hanno perso la vita.

L’autostrada del Sole è stata costruita a step, come si legge in un approfondimento sull’Ansa infatti, il primo tratto collegava Milano e Parma, Parma Bologna, Bologna Firenze, Firenze Roma Roma Napoli. Viadotti, impalcature…tutta una costruzione che affascina e colpisce sia chi la guarda, sia chi la crea. Una volta terminata la prima automobile che varca il casello è una Fiat 1100 e il collaudo è diventato un evento mediatico con 10 carri armati Patton da circa 44 tonnellate e 20 autocarri.

L’Iri, nel mentre, tramite la sua controllata Società Autostrade Concessione e Costruzioni, seguiva i progetti, provvedeva i mezzi finanziari, acquisiva terrenti…tutto per arrivare ad avere 270 miliardi di lire, il costo finale dell’operazione che è stato recuperato nel 36% dallo Stato, il resto venne preso dal mercato.

Da quel giorno, 4 ottobre 1964, l’Italia è sembrata molto più vicina a tutti gli italiani che potevano salire a bordo delle loro auto e raggiungere i parenti lontani in poco tempo. Più vicina per tutti coloro che dovevano lavorare al nord Italia, ma che avevano la famiglia al sud e volevano riabbracciare i parenti nel fine settimana.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: