ViaggiNews

Alpinista italiano di 32 anni muore travolto da una valanga sullo Shisha Pangma

venerdì, 26 settembre 2014

Getty Images

Getty Images

Si chiamava Andrea Zambaldi, 32enne di Milano, l’alpinista italiano morto travolto da una valanga durante la scalata dello Shisha Pangma a quasi 8000 metri di quota.

Il muro di neve ha travolto tutta la cordata della spedizione della Double 8 Expedition che stava cercando di battere il record scalando due ottomila entro una settimana coprendo i 170 km di distanza tra le due montagne in mountainbike. Gli alpinisti coinvolti erano tre Andrea Zambaldi, Sebastian Haag e Martin Maier.

Maier si sarebbe salvato mentre Haag, tedesco di 36 anni, e Zambaldi sono precipitati e, secondo quanto si sa da Montagna.tv i due si trovavano, probabilmente, al traverso un tratto non molto difficile tecnicamente, ma molto pericoloso. A poca distanza da luogo della tragedia si trovavano altri due alpinisti Benedikt Böhm, anche lui della «Double 8 Expedition», e lo svizzero Ueli Steck, che scampati alla valanga hanno immediatamente dato l’allarme nella speranza di poter salvare gli amici e i colleghi.

Boehm e Steck hanno subito contattato il Campo Base per chiedere aiuto e supporto mentre scendevano lungo la via di salita verso il Campo 3 per attraversare la zona di valanga e cercare i tre alpinisti. Per oltre quattro ore hanno cercato di entrare nella zona della valanga da più lati, ma alla fine sono dovuti tornare indietro: era impossibile arrivarci” si legge sul sito della spedizione.

“Sebastian e Andrea – scrivono i compagni di spedizione sul sito – sono spariti con la valanga e i loro corpi non sono stati ritrovati. Maier è invece riuscito a scendere al campo 3, dove questa mattina è stato raggiunto da alcuni sherpa”. La pagina ufficiale della spedizione riporta inoltre la dinamica dell’accaduto: Andrea e Sebastian sarebbero caduti intorno alle 6.55, ora nepalese, dall’altezza di 7900 metri, facendo un volo di circa 600 metri, proprio quando mancavano solo 100 metri alla vetta.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: