ViaggiNews

E tu, per che luogo della tua città fai il tifo? Il censimento 2014 del FAI “I luoghi del cuore”

giovedì, 25 settembre 2014

fai-luoghi-del-cuore-2012

Ognuno di noi è emotivamente legato ad un luogo che spesso rappresenta una parte importante della nostra vita e vorrebbe che fosse protetto per sempre. Questo è il presupposto che ha dato il via al censimento nazionale “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo, che chiede a tutti i cittadini di segnalare i piccoli e grandi tesori che amano e che vorrebbero salvare.

Con la 7ª edizione del censimento “I Luoghi del Cuore”, promosso dal FAI – Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo, quest’anno siamo tutti chiamati a tifare per l’Italia, proprio come tifiamo per gli Azzurri, con la stessa energia e la stessa passione. Tifare per i propri Luoghi del Cuore, segnalandoli al FAI, vuol dire difenderli, vuol dire partecipare in prima persona alla salvaguardia di ciò che amiamo.

Quest’anno sarà proprio il gioco di squadra, il “tifo organizzato”, ad essere al centro dell’attenzione. Il censimento è da sempre un grande veicolo di mobilitazione e di aggregazione, tanti sono i comitati spontanei e i gruppi di persone che nelle passate edizioni si sono unite e hanno raccolto migliaia di segnalazioni. L’obiettivo è, oggi più che mai, portare i luoghi del cuore in cima alla classifica e alla vittoria del “premio”: un intervento diretto messo a disposizione da FAI e Intesa Sanpaolo!

Una possibilità speciale sarà data infatti a quei beni che riceveranno almeno mille segnalazioni: potranno presentare al FAI una richiesta di intervento attraverso le Linee Guida per la definizione degli interventi. Un motivo in più per raccogliere il maggior numero possibile di segnalazioni! Per questo, come in una grande squadra, collaborare con tutte le proprie forze e la propria passione può portare al goal: salvare i nostri luoghi del cuore dai pericoli e dall’indifferenza che li minacciano!

In vista della grande sfida di Expo 2015, il censimento si dà un obiettivo in più: portare all’attenzione del mondo il patrimonio italiano di paesaggi e società rurali introducendo una sezione speciale “Expo 2015 – Nutrire il pianeta” dedicata a tutti i luoghi legati alla produzione alimentare.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: