ViaggiNews

Aeroporto di Singapore, l’incredibile scultura cinetica

martedì, 23 settembre 2014

kinetic

Se pensate ad un aeroporto ciò che vi viene in mente sono ritardi, voli cancellati e file ai check in. Ma un aeroporto può essere anche molto di più. E’ un luogo di confine tra l’andare e il restare, un crocevia di sogni, un melting pot racchiuso in una trentina di gate ed ha una sua romantica suggestione. Alcuni aeroporti poi, sono stati progettati e costruiti da architetti che li hanno resi bellissimi ed accoglienti (quasi che un volo in ritardo è una fortuna poiché permette di restare lì più tempo) – ecco la classifica dei più belli del mondo – altri sono speciali perché ospitano delle sculture molto particolari, ossia delle sculture cinetiche, ovvero che si muovono, che rapiscono totalmente lo sguardo e fanno entrare in un altro mondo.

L’aeroporto di Singapore, il Changi Airport, uno degli hub più importanti dell’Asia con un traffico di 53 milioni di passeggeri nello scorso anno, ospita la scultura cinetica più grande del mondo. Al terminal 1 delle partenze nell’immensa hall dei check-in un sofisticato sistema aziona 608 gocce d’alluminio che creano dei movimenti affascinanti. La pioggia, uno stormo di uccelli, un pallone aerostatico, un dragone prendono forma e vivono davanti ai vostri occhi. La Kinetic Rain questo il nome della scultura è stata creata da due artisti-programmatori tedeschi la cui firma è Art+Com e secondo loro la scultura ‘è identitaria del luogo dove si trova e dona ai passeggeri un momento di riflessione e di contemplazione’. Uno spettacolo unico.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: