ViaggiNews

Puerto Madryn: la “porta” della Patagonia Argentina

sabato, 20 settembre 2014

patagonia argentina

Puerto Madryn – foto Thinkstock

Andiamo nella Patagonia Argentina e continuiamo il nostro viaggio in Sud America. Come sappiamo è proprio questa la regione di mondo in cui si concentrano le regioni più felici del pianeta. Qui la natura è l’uomo si incontrano davvero in modo ravvicinato, grande esempio di questo connubio è la città di Puero Madryn.

Puerto Madryn, è una città di circa 58.000 abitanti e rappresenta il punto di partenza ideale per visitare la meravigliosa Patagonia Argentina, uno delle 10 luoghi sudamericani da vedere almeno una volta nella vita.

PUERTO MADRYN: CITTA’ “INTRAPRENDENTE” DELLA PATAGONIA ARGENTINA

Fondata il 28 luglio del 1865 da 150 immigrati gallesi giunti con la nave The Mimosa, la città è geograficamente protetta dal Golfo Nuevo, formato dalla Penisola di Valdés e da Punta Ninfas.

Puerto Madryn è una delle città più in fermento di questo angolo di Americhe, da qui sono moltissime le attività che potrete fare, dagli avvistamenti di balene, alle immersioni subacquee, avrete da visitare luoghi di interesse unici al mondo e dichiarati patrimonio dell’umanità UNESCO, come la magnifica Penisola di Valdés.

PUERTO MADRYN: COSA VEDERE

La Penisola di Valdés è il luogo di maggiore interesse per i turisti. Da qui ci si può imbarcare per escursioni e sopratutto per l’avvistamento di balene. La Penisola assomiglia a un’isola, ed è unita al continente da una stretta striscia di terra lunga 35 km: l’istmo Ameghino. Percorrendone le coste si ha modo di scorgere gli animali più interessanti come lupi marini, elefanti marini, uccelli. Ecco alcuni luoghi davvero imperdibili:

  • Punta Tombo: dopo aver avvistato i primi guanachi che gozzovigliano sulle colline ai margini della strada polverosa, si arriva a Punta Tombo. Una lunga passerella in legno conduce alla scoperta dell’immensa colonia di pinguini di “Magallanes” e ne troverete a migliaia. Sullo  sfondo, tra la caciara del loro verso, ammirerete  il cielo blu e il mare azzurro della Patagonia, con colori che nessun altra parte del mondo regala.
  • Lobo Larsen: una esperienza da non perdere. Qui è possibile nuotare in piena libertà con i leoni marini.
  • El Doradillo beach: tappa obbligata, le balene vi nuoteranno a pochi metri dalla riva con i loro piccoli. Uno dei luoghi più emozionanti che avrete mai visto.

PUERTO MADRYN: COME ARRIVARE

Per arrivare qui bisogna tenere in considerazione il collegamento con la cittá di Trelew, distante 60 km da Madryn, e che possiede un moderno aeroporto, con diversi collegamenti giornalieri con Buenos Aires. L’aeroporto di Madryn invece è piú piccolo e offre soltanto un volo al giorno da Buenos Aires.

PUERTO MADRYN: QUANDO ANDARE

In estate fa molto caldo durante il giorno, e le temperature possono arrivare ai 40º, ma di notte rinfresca sempre. Qundi non bisogna dimenticare un maglione o una giacca.Durante l’inverno le temperature sono basse ma raramente con neve. Ê una zona molto ventosa, non dimenticate berretto e giacca a vento.

Vi abbiamo convinti ad iniziare questo viaggio nella Patagonia Argentina…ed ai confini del mondo? Una esperienza unica, incredibile, che sicuramente vi resterà nel cuore.

Buon viaggio!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: