ViaggiNews

L’Oceano Atlantico diventa più caldo e arriva un pesce pericolosissimo…

martedì, 16 settembre 2014

Getty Images

Getty Images

Il mondo è in continua evoluzione e purtroppo non sempre in positivo. Il riscaldamente golobale infatti sta portando a dei cambiamenti climatici a tratti pericolosi come quello che sta avvenendo ora nell’Atlantico. L’acqua diventa sempre più calda e quindi porta con sè anche dei pesci tropicali, alcuni di essi molto velenosi.

Così almeno è quello che descrive lo studio coordinato da Paula Whitfield, del Centro di scienze degli oceani costieri dell’Agenzia americana per gli ocenai e l’atmosfera (Noaa) pubblicato sulla rivista Marine Ecology Progress Series e, in Italia, riportato dall’Ansa.  A quanto pare infatti le barriere coralline della North Carolina, ad esempio, sono state invase da pesci tropicale e i ricercatori hanno analizzato le acque dell’Oceano notando come i nuovi pesci amino nuotre tra i 37 e i 45 metri di profondità e, in certi casi, grazie alle alte temperature, hanno cambiato abitudini nuotando anche sul fondo. Come si legge sull’Ansa: ”Le comunità di pesci stanno diventando più tropicali – spiega Whitfield – Lungo la costa della North Carolina, il riscaldamento delle acque può portare all’espansione di specie tropicali come il pesce scorpione”. Questa specie animale, fino al 2000, non c’era nell’Oceano Atlantico perchè la temperatura del mare era solo di 15 gradi, ora invece la situazione è cambiata e ora anche il pesce scorpione può vivere qui indisturbato.
Il problema, al di là del fatto che sia velenoso riguarda la tragica capacità di questo pesce di rovinare e distruggere completamente la barriera corallina perchè, essendo velenoso, riduce la biomassa e il cibo per i pesci che così diminuiscono e piano piano vannoa diminuire anche tutta la barriera corallina.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: