ViaggiNews

Alla scoperta dell’isola di Platone: tra mitologia e relax in spiaggia

giovedì, 11 settembre 2014

Getty Images

Getty Images

Forse non ne avete mai sentito parlare, si chiama Egina ed è un’isola greca del golfo di Saronico a 50 km da Atene,  è meno famosa di altre, ma la sua interessante qualità risiede proprio nel non essere affollata da turisti e per la sua storia: sembra infatti che Platone abbia proprio ad Egina i suoi natali e, inoltre, una volta arrivati qui sentirete tutto il sapore e il clima veramente greco e per niente turistico o contraffatto da grandi magazzini e catene.

Rimanendo nel tema della storia di quest’isola di Platone, il nome, Egina, deriva da quello di una ninfa, madre di Eaco, figlio di Zeus. Negli anni, al di là della mitologia con il passare degli anni quest’isola divenne un vero e proprio fulcro del commercio marittimo e mercantile. Tutte le case e le costruzioni dell’isola sono realizzate in stile neoclassico e, girando per le vie, vi sembrerà di trovarvi in un’isola senza tempo.

Ad Egina, da leggere rigorosamente con l’accento sulla E, molti ateniesi hanno la loro casa vacanza e scappano in estate su questa deliziosa isola per trascorrere in completo relax e cullati dal mare le loro ferie. Se poi decidete di visitare quest’isola ora, a settembre, sappiate che vi ritroverete in un paesaggio quasi da sogno completamente rilassato e praticamente deserto. Lasciatevi quindi coccolare dalla popolazione locale che, sorridente e accogliente, saprà indicarvi al meglio sia dove dormire che dove mangiare squisite prelibatezze di mare.

Proprio in spiaggia potete trovare la chiesetta di Agios Dionysios che, pur essendo così piccola, è in realtà la cattedrale dell’isola. Se le strutture religiose fi affascinano dovete visitare anche il tempio di Aphaea dove, dopo un giretto riflessivo, potrete concedervi un bel bagno in mare nella spiaggia accanto al tempio. Ma non è solo questo l’unico resto tangibile di una religione e una vita passata, vi sono infatti tantissimi altri templi come quello di Apollo, Athena e Aphaia.

Per un relax completo dovete raggiungere Souvala, a 10 km dalla città di Egina, dove si trova una splendida stazione termale. Dopo il relax del giorno potete concedervi un po’ di divertimento serale nei bar che però sono tutti frequentati dagli abitanti dell’isola, ma il momento migliore è la cena che deve essere rigorosomente di pesce, dovete assaggiare il gavros, il merluzzo e i gamberetti freschi annaffiati dall’ouzo.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: