ViaggiNews

Liguria. A Varazze si fa surf anche in piena notte. Ecco come!

mercoledì, 10 settembre 2014

(GettyImages)

(GettyImages)

Fare surf, librarsi sul mare col vento tra i capelli rimanendo in piedi su una tavola è il sogno di molti appassionati. Se siete amanti delle onde alte e non disdegnate un tocco di sano brivido nella vostra vita sappiate che non avete bisogno di andare a cercare una spiaggia dall’altra parte del mondo. Basta arrivare a Varazze, in Liguria

Fare surf in Liguria, per molti esperti e non del settore, è spesso sinonimo di Varigotti: con i suoi 1800 metri, questa spiaggia si aggiudica sicuramente un posto nella top ten delle spiagge più belle della Liguria. Come un lungo nastro si srotola lungo tutta la città unendo la zona abitata al mare. Si può scegliere se rilassarsi sulla sabbia fine – a occidente –  oppure su sassolini piccolissimi nei pressi del molo principale della zona – nella parte orientale – . Il fondale è abbastanza ripido e scende rapidamente subito dopo aver superato una zona compatta chiamata “ciapa”; l’acqua è limpida e, soprattutto al tramonto, il contrasto tra l’azzurro del mare, il rosso del sole e i colori caldi delle case di Varigotti, creano uno spettacolo è emozionante

In questo angolo della Liguria però le onde sono considerate perfette per divertirsi, ma anche per imparare nel caso di nuovi “adepti” a questo sport e modo di vivere.

Ora però i surfisti liguri possono vantare una novità unica: il surf di notte a Varazze. Come è possibile? Semplicemente grazie ad un lampione. Non parliamo però di un lampione normale ma di un grandissimo faro che, dopo una lunga serie di test, è stato finalmente attivato.

Alto ben 14 metri con tre corpi luminosi da 2000 watt l’uno arriva a una potenza in pieno regime di circa 6000 watt riuscendo così ad illuminare un tratto di mare molto ampio che, da ponente, arriva fino alla foce del torrente Teiro, lasciando così la possibilità ai surfisti di cavalcare le onde anche ben dopo il tramonto del sole!

Tags:

Altri Articoli Interessanti: