ViaggiNews

Freemarket: in Danimarca il supermercato dove non si paga

mercoledì, 3 settembre 2014

Freemarket

Da Facebook

Freemarket: ovvero “mercato libero”, in questo caso gratuito. Un sogno? No, una realtà che si trova in Danimarca, precisamente a Copenaghen (qui la guida alla città). Si tratta di una start up progettata da un gruppo di giovani che hanno avuto un’idea veramente geniale: permettere ai clienti di acquistare ciò che vogliono senza pagare in cambio di pubblicità.

Freemarket: non si paga, basta la pubblicità

L’idea di Freemarket è piuttosto semplice, come tutte le idee geniali: il fondatore Simon Taylor è un’ex dipendente di un’agenzia di marketing che ha voluto rivoluzionare il concetto di pubblicità, adattandola ai tempi di Internet. 

Freemarket funziona così: prima di accedere al servizio bisogna registrarsi sul sito freemarket.nu indicando i propri dati, ovvero sesso, età e gusti personali. Una volta fatto ciò si ha diritto ad “acquistare” 10 prodotti in tutto al mese, tutti diversi tra loro: la cosa principale è quella di postare sui vari social network – Facebook, Twitter e Instagram – la foto delle varie compere a cui si deve aggiungere una descrizione e una valutazione. In questo modo le marche si potranno avvicinare ai consumatori e ai loro gusti non soltanto seguendo la tradizionale via delle indagini di mercato, ma direttamente sul “campo”.  Inoltre, gli acquirenti conquistano maggiore potere perché sono loro a sottoporre alle aziende i propri giudizi sul prodotto e non il contrario.

Freemarket conta più di 3000 fan su Facebook e Taylor conta di aprire dei nuovi punti “vendita” sia in Svezia sia in Inghilterra nei prossimi due anni. Possibile che sia tutto completamente gratuito quindi? A dir la verità c’è un costo fisso di 2,50 euro al mese per i costi di gestione del servizio.

Se la Danimarca è il primo Paese al mondo in cui si è più felici ci sarà un motivo, no? E se volete visitarla, ospita anche alcuni tra i migliori ostelli europei.

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: