ViaggiNews

L’Isola di Rodi: guida all’indiscussa perla del Mar Egeo

mercoledì, 27 agosto 2014

Rodi

Veduta della città di Lindos – foto thinkstock

Nota per le bellezze naturali e per la mondanità che la frequenta da sempre, l’Isola di Rodi è davvero la perla del Mar Egeo.

Baciata dal sole per più di 300 giorni l’anno e quindi visitabile anche in periodi meno affollati dai turisti quest’angolo di Grecia si trova vicinissimo alla  Turchia, a soli 17 km, ed è protagonista fin dall’ antichità della vita politica e culturale del Mediterraneo. Numerose sono infatti le testimonianze lasciate dalle varie dominazioni, da quella greca a quella romana, fino ai bizantini ed ai turchi, e che sono ancora perfettamente inserite nella vita della popolazione che ne ha preso i caratteri principali e li ha portati fino ai giorni nostri.

Guida a Rodi: cosa vedere

Oltre alle spiagge, ai locali per turisti, alla vita notturna al pari di altre isole greche più famose, Rodi è anche arte, cultura, religione, offrendo spunti molto interessanti alla visita del turista.

La città di Rodi si trova nella parte settentrionale dell’isola ed alterna ad edifici moderni vere e proprie opere d’arte a livello architettonico con edifici in stile neoclassico, chiese bizantine e moschee turche. Divisa in parte alta e parte bassa da una antica cinta muraria offre tante immagini da cartolina tutte da fotografare, come i bellissimi mulini a vento posti proprio sulle spiagge e tanti negozi di souvenir pronti a fare la gioia di molti.

Uno dei monumenti sicuramente da vedere è la “città medievale dei Cavalieri Ospitalieri di San Giovanni di Gerusalemme”, una vera fortezza militare che sovrasta dall’ alto l’abitato di Rodi anche sede di un interessante Museo Archeologico dove all’ interno potrete trovare numerose testimonianze delle dominazione passate. Ma nella parte alta sono tanti luoghi da visitare, tra cui la moschea di Myrat Reis e la moschea di Souleiman ed anche le chiese bizantine ricche di affreschi realizzati da pittori locali.

Un altro luogo da non lasciarsi sfuggire è l’antica città di Lindos, che grazie ad una breve escursione, vi catapulterà direttamente nell’antica Grecia, con la caratteristica Acropoli che svetta a picco sul mare.

A tutti però il nome di Rodi ricorda il famoso Colosso, menzionato nei libri antichi e che faceva parte di uno delle sette meraviglie dell’antichità. La costruzione della statua in bronzo durò ben 12 anni e sembrerebbe davvero che fosse un vero e proprio Colosso destinato a durare nei secoli ma che purtroppo è rimasto solo come leggenda. Attualmente, dove si ritiene fosse posizionato in passato, troviamo una colonna commemorativa all’ ingresso del porto di Mandraki dove due pilastri segnano la posizione dei basamenti che sorreggevano la costruzione.

Guida a Rodi: dove mangiare

Oltre ai tanti monumenti, l’isola renderà il vostro soggiorno indimenticabile anche grazie alle tante spiagge che la circondano, riuscendo così nel far coincidere una bella vacanza tra mare e cultura e si farà ricordare anche per il carattere romantico di molte taverne e ristoranti, perfetti ai viaggiatori in cerca di relax e romanticismo.

Guida a Rodi: come arrivare

Il mezzo più veloce per raggiungere Rodi è sicuramente l’aereo. Tuttavia, facendo uno scalo ad Atene, è possibile arrivare a Rodi anche via mare.

L’aeroporto si trova a 15 chilometri dalla città di Rodi e i collegamenti diretti sono numerosi durante il periodo estivo dai principali aeroporti italiani: Roma Fiumicino e Ciampino, Milano, Pisa, Bologna, Venezia, Verona.

Guida a Rodi: dove dormire

Rodi è adatta ad ogni esigenza. L’isola è abbastanza vasta e offre alloggi di ogni tipologia di turista. In effetti non c’è una zona migliore dell’altra! Il nostro consiglio è di scegliere secondo i vostri gusti ma non rinunciare a prendere a noleggio un mezzo di trasporto, motorino o auto, solo così godrete così pienamente di tutta la bellezza dell’isola.

Non resta che augurarvi un buon viaggio a Rodi, tra arte, cultura, tradizione e sentimento!

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: