ViaggiNews

Zante: l’isola verde della Grecia cantata dal Foscolo

sabato, 23 agosto 2014

Zante

Zacinto per una vacanza low cost nell’Ellade/Roma – Con settembre alle porte è il momento di approfittare delle incredibili offerte low cost delle isole della Grecia (di cui vi abbiamo già parlato a proposito delle più belle e meno affollate).

Non vi dovrà stupire che appartamenti per due persone dotati di tutti i comfort e poco distanti dal mare abbiano prezzi che a settembre oscillano tra i 200 e 300 Euro a settimana massimo.

Zante: cosa vedere

Zante si distingue per il suo incredibile ambiente naturale che comprende il Parco Nazionale Marino, le spiagge e un paesaggio molto lussureggiante. Zante fa parte delle Isole Ionie ed è nota anche per essere il luogo di riproduzione della tartaruga Caretta Caretta.

Se volete fare un giro nel Parco Marino vi consigliamo di noleggiare una barchetta. Non occorre avere una patente nautica per governarla e potete affittarla a Limni Keri. In questo modo potrete costeggiare il suggestivo litorale di Laganas e Kalamaki dove regnano pace e armonia e l’acqua non ha niente da invidiare ai Caraibi. Vi raccomandiamo, se invece cercate un po’ di vita notturna la località di Laganas, luogo prediletto dagli inglesi, straripante di pub e discoteche.

Il mare della parte Nord di Zante è particolarmente limpido e qui possiamo consigliarvi le spiagge di Makris, Gialos e Xigia. Le prime due sono di sassi, il cui paesaggio circostante vi lascerà senza fiato, l’ultima invece si distingue per l’odore di zolfo proveniente dalle acque circostanti.

Infine vi consigliamo la spiaggia del Navagio (o del relitto), considerata una delle 30 più belle in tutto il mondo. Dal promontorio una terrazza sospesa vi consentirà di scattare diverse foto dall’alto. Questa favolosa spiaggia dai ciottoli bianchi deve il suo nome a un famoso naufragio.

Zante: come arrivare

Sia la Vueling che la Easyjet collegano l’Italia a Zante da Roma, Milano e Napoli  arrivando ad Atene. Via mare, dall’Italia si può partire da Trieste, Ancona, Bari, Brindisi e Venezia per arrivare a Patrasso e da lì usufruire dei collegamenti per l’Isola. I traghetti per Zante partono dal paese costiero di Killini e ce ne sono a ogni ora. Ci vogliono circa 50 minuti per raggiungere l’isola e il costo di quest’ultima tratta è di circa 10 Euro.

Allora pronti per un tuffo nel mare in cui, da foscoliana memoria, “nacque Venere”?

Fonte foto: web

Tags:

Altri Articoli Interessanti: