ViaggiNews

Visitare Sirolo, il gioiello delle Marche dal mare incontaminato

lunedì, 11 agosto 2014

Sirolo

DESTINAZIONI ITALIA, SIROLO IL GIOIELLO DELLE MARCHE/ROMA: Abbarbicato sopra un piccolo colle che domina la natura circostante, Sirolo, piccolo borgo delle Marche, è posizionato in un’angolo di vero paradiso terrestre che si apre alla vista sopra uno splendido mare blu corallo e circondato dalla natura selvaggia del monte Conero.

Città viva in tutto il periodo dell’anno, trova però il suo massimo splendore proprio in estate, facendosi notare per le sue famose spiagge bagnate da un mare cristallino, premiato costantemente con il simbolo della Bandiera Blu e da una vita mondana che la fa uno dei più vivaci luoghi della costa adriatica.

Le spiagge di giorno si popolano di bagnanti che hanno l’imbarazzo della scelta su dove andare a prendere il sole:

  • Spiaggia dei Gabbiani,
  • Spiaggia dei Forni,
  • la costa dei Sassi Neri.

La più famosa però rimane sicuramente quella chiamata “Due sorelle”, nome che indica due splendidi faraglioni diventati il simbolo di Sirolo.  Qui la bellezza incontaminata viene “tutelata” dalla difficoltà di raggiungere la spiaggia.

Via terra è possibile arrivare alle “Due Sorelle” solo attraverso un sentiero tra la natura con un grado di difficoltà elevato, oppure più semplicemente via mare utilizzando un’imbarcazione.

Il comune di Sirolo si trova quasi totalmente all’ interno del Parco Naturale del Monte Conero ed è quindi una meta ideale anche per chi, oltre al mare, cerca un vero contatto con la natura intatta e selvaggia.

Si possono organizzare passeggiate lunghi i sentieri di tutte le difficoltà e facendosi catturare dai tanti punti panoramici dove poter scattare foto indimenticabili.

Per soggiornare è possibile trovare tante opportunità adatte a tutte le tasche; Circa gli alloggi è infatti da menzionare l’ottima qualità dei tanti camping, tra i migliori della regione, ma anche gli alberghi e gli agriturismi che danno la possibilità a tutti di godere di questo borgo chiamato, non a caso, “La Perla” dell’Adriatico.

Buon viaggio!

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: