ViaggiNews

Due giornate gratuite alla scoperta di Modena, patrimonio dell’Unesco. Tutte le info utili

sabato, 19 luglio 2014

Palazzo_comunale_Modena_1024x768

Due opportunità di visite guidate gratuite alla scoperta del sito Unesco di Modena con o senza visita al Mef (l’ingresso al Museo Enzo Ferrari è però a pagamento), sia sabato 19 che domenica 20 luglio.

L’occasione è offerta dalla “anteprima” di un nuovo servizio di tour guidati che l’Ufficio Iat (Informazioni e accoglienza turistica) di piazza Grande a Modena, renderà disponibili quotidianamente – dai giorni successivi a pagamento (10 euro) e al raggiungimento di un numero minimo di otto partecipanti – in italiano e in inglese per i turisti fino al 30 settembre. La nuova iniziativa si unisce all’entrata in vigore dei nuovi orari di apertura dello Iat, aumentati e allargati ai pomeriggi di domenica e ai festivi.

Due le possibilità, entrambe valide anche per l’inaugurazione del servizio in questo fine settimana:

  • Tour 1, parte alle 15.30 dal Mef dove si svolge una visita guidata, quindi, sempre accompagnati da guide, va alla scoperta del Sito Unesco (Duomo, piazza Grande, l’esterno della Torre Ghirlandina, le Sale storiche di Palazzo Comunale);
  • Tour 2, invece, parte alle 17 dallo Iat di piazza Grande sotto i portici del Municipio, e interessa solo il Sito Unesco. Nel caso non si raggiungesse il numero minimo di partecipanti, lo Iat potrà proporre in alternativa ai richiedenti un servizio di audioguide multilingue (costo 4 euro a persona).

L’obiettivo di questi primi mesi di attivazione del nuovo servizio di tour con guida – che si integra con altri già presenti come le visite guidate al Palazzo Ducale e il bus navetta Happy Circle che collega con tappe enogastronomiche i due Musei Ferrari di Modena e Maranello – sarà anche quello di raccogliere dati per poter valutare e definire le modalità più efficaci e gradite ai visitatori e agli operatori turistici locali, anche in vista dei flussi turistici legati a Expo 2015.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: