ViaggiNews

Costa Rica: ecco il mistero delle “Sfere Precolombiane del Diquis”

mercoledì, 16 luglio 2014

Fonte immagine: http://www.turismoitalianews.it

Fonte immagine: http://www.turismoitalianews.it

I quattro siti archeologici di Finca 6, Batambal, El Silencio e Grijalba-2, che si trovano nel delta del fiume Diquís, nella provincia di Osa, nel sud del Costa Rica, sono stati dichiarati Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO.

Qui si trovano le misteriose “Sfere Precolombiane del Diquis”, uniche al mondo, grandi pietre che ancora oggi restano un mistero per gli archeologici. Sono fatte di una roccia che non si trova in queste zone, probabilmente realizzate altrove e in seguito trasportate qui; alcune presentano delle lavorazioni, segno che già le popolazioni precolombiane sapevano scolpire.

Le dimensioni variano da 10 cm fino a 2,5 metri di diametro. Non è stata rinvenuta traccia nemmeno degli utensili o degli strumenti che potrebbero averle realizzate. Le ipotesi del loro significato sono tantissime: simboli religiosi, costellazioni, rappresentazioni mitologiche del sole e della luna, una parte del calendario astronomico, fino a opere di esseri giunti da altri pianeti. La teoria più accreditata potrebbe essere quella di rappresentare dei simboli di potere e di identità.

Nell’area sono state catalogate 200 sfere, alcune delle quali si possono osservare al Museo Nazionale di San José, nella capitale. Un riconoscimento prestigioso per il Paese, da sempre considerato come l’emblema dell’ecoturismo, che sicuramente aiuterà lo sviluppo turistico di questa area.  Il Ministro della Cultura, Elizabeth Fonseca ha dichiaratoIl Costa Rica non è soltanto una destinazione ecoturistica, ma ha molti altri aspetti da far conoscere”. Oggi è anche una destinazione importante dal punto di vista archeologico.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: