ViaggiNews

Estate 2014. Tra musica e note nel borgo più bello della Liguria: Cervo

venerdì, 11 luglio 2014

Cervo_-_Italy

“Cervo, note d’estate colorano il piccolo borgo ligure”. Tutto è pronto per la 51° edizione del Festival Internazionale di Musica da Camera, anche quest’anno molti ospiti si esibiranno nella splendida cornice della Piazza dei Corallini.

Fra la Piazza dei Corallini e il Mar Ligure riecheggia per la 51esima edizione, una tradizione ormai consolidata, la Musica da Camera di Cervo. Cervo, annoverato da sempre tra i Borghi più belli d’Italia per le sue caratteristiche tipiche di paese medievale, arroccato sul mare, protetto dalle sue torri e mura cinquecentesche, circondato da verdi colline, ha fatto del suo Festival Internazionale la punta di diamante della programmazione estiva.

Il Sagrato della Chiesa dei Corallini, una vera e propria terrazza sul mare, sarà come sempre palcoscenico d’eccezione. La facciata barocca della Chiesa di San Giovanni Battista, che protegge la piazza da un lato, farà da sfondo alle serate, rendendo l’esperienza di un concerto assolutamente unica ed irripetibile.

Primo appuntamento, quindi, con il Festival venerdì 11 luglio alle ore 21.30 per “Progetto Chopin”, concerto in cui Pietro de Maria (pianoforte), Alberto Bocini (contrabbasso) e Quartetto Fonè (violini, viola e violoncello) calcheranno la scena del famoso palcoscenico del sagrato della Chiesa dei Corallini.

Gli artisti presenti a Cervo

Pietro de Maria, nato a Venezia nel 1967, ha iniziato lo studio del pianoforte con Giorgio Vianello e si è diplomato sotto la guida di Gino Gorini presso il Conservatorio della sua città. Il repertorio di De Maria spazia da Bach a Ligeti ed è il primo pianista italiano ad aver eseguito pubblicamente l’integrale delle opere di Chopin in sei concerti. L’integrale è stata registrata per l’etichetta discografica DECCA e ha ricevuto importanti riconoscimenti dalla critica internazionale, tra cui le 5 stelle di Diapason, di International Piano e di Pianiste. Dal 2012 è impegnato in un progetto bachiano con l’esecuzione e la registrazione dei due libri del Clavicembalo ben temperato e delle Variazioni Goldberg. De Maria attualmente insegna presso la Scuola di Musica di Fiesole e all’Accademia di Musica di Pinerolo.

Alberto Bocini si è diplomato a Firenze nella classe del Maestro A. Brandi e perfezionato col Maestro F. Petracchi ai Corsi della Fondazione Stauffer di Cremona e dell’Accademia Chigiana di Siena. Ha suonato da primo contrabbasso con l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino per 15 anni, 5 anni con l’Orchestra di Santa Cecilia, ed è apparso con lo stesso ruolo anche con La Scala, London Symphony e i Solisti Veneti. Da sempre svolge un’ intensa attività cameristica.

Il Quartetto Fonè, composto da Paolo Chiavacci, Marco Facchini, Chiara Foletto e Filippo Burchietti, si è formato alla scuola di Franco Rossi, violoncellista del Quartetto Italiano, perfezionandosi in seguito con il Quartetto Borodin, insieme al quale ha presentato l’Ottetto di Shostakovich, e con il Quartetto di Tokyo, con il quale ha studiato all’ Università di Yale; è stato inoltre quartetto in residence presso il Norfolk Music Festival in Connecticut. Il repertorio del Quartetto Fonè concentra particolarmente l’attenzione alle composizioni per quartetto di L. Van Beethoven e di B. Bartok. Il Quartetto si è dedicato parallelamente alla diffusione della musica contemporanea con prime esecuzioni di Pennisi, Guarnieri, Cappelli, Grossi, Aralla e Scannavini.

Il programma della serata

Il programma musicale della serata dedicato a Chopin comprende:

Il Concerto per pianoforte No. 1. Op.11, nella versione cameristica del autore

Allegro maestoso – Romance (Larghetto) – Rondo

Il Concerto per pianoforte No. 2 .Op. 21, nella versione cameristica del autore

Maestoso – Larghetto – Allegro vivace

Da questa edizione, inoltre, il Festival guarda all’ Europa e al futuro con una nuova politica dei prezzi a favore di bambini, ragazzi e studenti.

Ecco le nuove tariffe:

– ingresso gratuito per i bambini fino a 10 anni;

– tariffa agevolata di € 5 (anziché € 15) per i ragazzi dagli 11 ai 19 anni e per quelli dai 20 ai 30, muniti di tesserino universitario.

Le nuove tariffe integrano quelle tradizionali, invariate anche per l’edizione 2014:

Ingresso non prenotabile: € 15

Primi posti con poltrona numerata e prenotabile: € 30

Secondi posti con poltrona numerata e prenotabile: € 25

Il Festival di Musica da Camera di Cervo è gemellato con il PercFest di Laigueglia, festival Europeo delle percussioni e del jazz e con il Festival del Teatro di Borgio Verezzi.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: