ViaggiNews

Cuba, come ottenere il visto turistico

sabato, 5 luglio 2014

Cuba

Cuba

Cuba, ecco di cosa si ha bisogno per entrare/Roma – Tanti sono i turisti che ogni anno si recano in questa meravigliosa isola che regala ai suoi visitatori delle vacanze da sogno e indimenticabili. I colori e i profumi di Cuba resteranno impressi nella memoria di coloro che decidono di trascorrere qui un periodo di vacanza.

Cuba, ecco quello di cui si ha bisogno per accedere

Per entrare a Cuba è indispensabile avere il Passaporto con una validità residua di almeno 3 mesi e comunque con una scadenza successiva alla data di rientro prevista.

Inoltre si ha bisogno di una carta turistica, un Visto d’ingresso, chiamato anche “Visto Turistico” o “Targhetta turistica”, facilmente acquistabile presso tutte le agenzie di viaggio o presso l’Ambasciata Cubana o il consolato previo appuntamento. Solitamente, però, se ne occupano direttamente i Tour Operator presso i quali si acquista il biglietto aereo.

Tale Visto viene concesso per un periodo non superiore ai 30 giorni e può essere rinnovato, soltanto una volta, per ulteriori 30 giorni pagando una tassa statale presso gli uffici delle autorità di immigrazione. Qualora non si provveda al rinnovo del visto nei tempi previsti dalla legge, le Autorità cubane hanno la facoltà di rimpatriare il turista previo periodo di detenzione. Durante il suddetto periodo sono a carico del connazionale le spese di vitto e alloggio.

Per coloro che volessero restare molti più giorni di quelli permessi dal Visto Turistico l’alternativa è quella di volare a Cancun, che è la meta più economica, e quindi ripagare il Visto turistico per rientrare per altri 30 giorni e poi ancora l’eventuale rinnovo per altri trenta giorni.

Il Visto Turistico, sul quale viene stampato il timbro di ingresso, costa 25 euro a persona e va conservato per l’intera permanenza a Cuba. Andrà mostrato insieme al Passaporto ogni qualvolta verrà richiesto. Lo stesso Visto sarà trattenuto in aeroporto nel momento della partenza da Cuba.

Il Visto Turistico non permette attività diverse da quelle prettamente legate al turismo e in caso di violazione delle disposizioni migratorie cubane le sanzioni sono piuttosto severe e comportano la detenzione e l’espulsione dal Paese.

IMPORTANTE. Per andar via da Cuba si dovrà pagare una tassa aeroportuale di 20 CUC (circa 20 dollari). Il pagamento deve essere fatto in contanti quindi non scordate di tenere in tasca della moneta locale se non volete perdere del tempo in cambi e difficoltà varie.

Possono essere esportati al massimo 23 sigari sfusi per i quali è sempre consigliabile mostrare lo scontrino d’acquisto.

CARTE DI CREDITONon sono accettati i “Travellers’ Cheques”, le Carte di Credito di circuiti statunitensi (American Express, Diners Club) e neanche le carte del circuito MAESTRO. La Carta VISA e la Poste Pay sono generalmente accettate per prelevare contante e per effettuare pagamenti. La Master Card non risulta sempre operativa. A Cuba, però, l’impiego delle carte di credito accettate è limitato a pochi esercizi (alberghi e ristoranti statali, NON i c.d. paladares), nelle principali città del Paese. Tutte le transazioni effettuate con carte di credito subiscono una sovrattassa del 3% circa rispetto al valore complessivo della transazione. Si suggerisce quindi di viaggiare con denaro contante, possibilmente Euro, valuta che presenta un cambio più favorevole rispetto al Dollaro USA.

Situazione SanitariaAl di fuori dell’Avana l’assistenza medica non rientra nei parametri europei. Le strutture ospedaliere presentano precarie condizioni igienico-sanitarie e risultano spesso prive di materiale sanitario e di medicinali. Si consiglia, pertanto. di munirsi di una scorta di medicinali di prima necessità e di quelli di pronto soccorso soprattutto se si intende viaggiare fuori della capitale e delle principali località turistiche. A decorrere dal 1° maggio 2010 tutti i viaggiatori, residenti all’estero, al momento dell’ingresso nel Paese, devono obbligatoriamente essere titolari di una polizza assicurativa che copra anche le eventuali spese mediche da sostenere sull’Isola. La polizza dovrà essere emessa da entità assicuratrici riconosciute a Cuba e potrà comunque essere acquistata anche in frontiera, attraverso compagnie di assicurazione cubane.

Fonte: viaggiaresicuri.it

Tags:

Altri Articoli Interessanti: