ViaggiNews

Chichén Itza, Messico: ecco il luogo dov’è nato il gioco con la palla

venerdì, 4 luglio 2014

Chichén Itza MessicoCHICHÉN ITZA MESSICO GIOCO CON LA PALLA – Si mettano in pace inglesi, italiani e tutti quelli che vantano titoli riguardo la nascita del gioco con la palla. Adesso che i Mondiali di calcio 2014 stanno volgendo al termine e la nostra nazionale è tornata dal Brasile possiamo scoprire con più tranquillità il luogo di nascita del calcio e di ogni altro sport che si giochi con la sfera. E se qualcuno poi verrà con carte in mano a rivendicare di essere il reale luogo d’origine dovrà confrontarsi con gli antichi abitanti di Chichén Itza, in Messico. Che a dire la verità di questo primato per essere famosi non avrebbero certo bisogno.

Chichén Itza patrimonio Unesco

Già inserita tra le meraviglie del mondo moderno, Chichén Itza fa parte del patrimonio dell’Unesco dal 1988. Il suo fascino straordinario permea tutto il luogo a cominciare dal nome che significa letteralmente “La bocca del pozzo degli Itza”. Questo gruppo etnico che ha costruito monumenti in grado di arrivare fino a noi si dilettava anche nel “gioco con la palla“. Gli archeologi hanno trovato ben sette campi, il più importante si trova a poca distanza da un’altra meraviglia: El Castillo. Sui muri intorno al campo sono state raffigurate le squadre partecipanti e sono presenti due anelli che potrebbero ricordare vagamente il Quidditch di Harry Potter.

Una particolarità: uno dei giocatori è rappresentato sgozzato con il sangue che fuoriesce. Il peso dato dagli esseri umani al gioco nei secoli si è evoluto, ma neanche poi troppo. 

Nella gallery le foto del campo (foto prese dal web):

Tags:

Altri Articoli Interessanti: