ViaggiNews

Cartagena, guida alla principale città cartaginese

lunedì, 23 giugno 2014

cartagena

Cartagena, la principale città cartaginese/Roma – Questa città è stata fondata nel 227 a.C. da Asdrubale, generale cartaginese, che la chiamò Qart Hadash (città nuova) facendola sorgere sulla vecchia città di Mastia, da qui Annibale partì per iniziare la seconda Guerra Punica.

Oggi la città è una meta turistica molto ambita soprattutto da coloro che vogliono tornare indietro nel tempo poiché, qui, è possibile ammirare monumenti risalenti all’età romanica.

Cartagena, cosa visitare.

Fra i monumenti più belli e interessanti ci sono sicuramente le mura puniche, ovvero le mura costruite dai cartaginesi per difendere la città, nei pressi delle quali si può ammirare la Muraglia del Mare costruita da Carlo III. Meraviglioso anche il Teatro Romano risalente all’epoca Augustea con l’annessa la chiesa di Santa Maria la Vieja. Oltre ai numerosi musei presenti nella città è da visitare anche il centro storico nel quale si nota l’imponenza del Palazzo Municipale o Comunale, costruito all’inizio del XX secolo, che è considerato uno dei gioielli dell’architettura moderna.

E ancora si possono ammirare le moderne Case Cervantes e Llagostera, opera dell’architetto Victor Beltrì, contraddistinte dal meraviglioso belvedere, dai numerosi lavori in ferro e dai rilievi in bronzo. Da non dimenticare poi la Casa Maeste, ispirata alla Casa Calvet di Gaudi e la Casa Dorda, costruita nel 1908, che ha una bellissima facciata di balconi con all’interno un patio in stile arabo

Bellissimo, poi, anche il Parco Torre, nei pressi della Muraglia del Mare, dove si trova il Castello della Concepciòn, che durante gli anni è stato fortezza dei cartaginesi, dei romani, dei visigoti, degli arabi e anche dei castigliani. Suggestiva la Cattedrale Antica, risalente al XIII secolo, che è una delle chiese più antiche di Cartagena.

Meravigliosa poi la Costa Calida, costa immersa in una zona di grande turismo nel Mediterraneo, che regala ai suoi ospiti spiagge di sabbia fine, mare cristallino e ottime temperature. La costa Calida è ricca di resti delle colonizzazioni che sono passate da qui.

Cosa mangiare.

Il piatto tipico di Cartagena oltre alla classica paella è il caldero, un risotto a base di pesce, preparato con la coda di rospo e la cernia, e viene mangiato con l’alioli, una maionese insaporita con l’aglio. Ottimo anche il pane di fichi, che è una specialità locale.

Come arrivare.

L’aeroporto che serve la città di Cartagena è quello di Murcia, distante circa 75 chilometri, dal quale, poi, partono autobus diretti al centro della città.

Dove dormire.

Dormire a Cartagena per un week end (due notti) costa da 70 euro a notte per una camera doppia, per maggiori informazioni e dettagli clicca qui.

Da sapere.

L’ultima settimana di settembre, ogni anno, si tiene la festa dei Cartaginesi e dei Romani che ricorda il periodo in cui la città fu fondata. Numerosi sono gli spettacoli che si tengono ma di principale interesse è, senz’altro, la rievocazione storica della fondazione di Quart-Hadast, la dichiarazione di guerra ai romani e tutti gli altri episodi che hanno segnato la storia.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: