ViaggiNews

Guida Edimburgo: tutte le informazioni utili

martedì, 17 giugno 2014

Guida Edimburgo

Getty Images

Guida Edimburgo, cosa vedere, cosa fare –  Edimburgo è la capitale della fredda Scozia: è una città incantevole, piena di fascino e dalla grande storia. Pensate che le prime testimonianze di vita risalgono addirittura al VI secolo. Vi piacerebbe visitarla quest’estate (anche se è molto bella vederla durante il Capodanno) e vorreste saperne di più? Noi di Viagginews vi forniamo la guida di questo luogo.

Il centro storico di Edimburgo è diviso a metà da Princes Street e dagli omonimi giardini. La via è la più frequentata della capitale per il passeggio e per gli acquisti. Nella parte meridionale il panorama è dominato dal famoso Castello di Edimburgo che divide la città in Old Town e New Town.

Guida Edimburgo: cosa vedere

Guida Edimburgo – cosa vedere. La Old Town conserva la sua struttura medievale e molti edifici risalenti all’epoca della Riforma Protestante che si affacciano sulla via principale, la Royal Mile, un’insieme di quattro vie sulle quali si affacciano numerosi edifici pubblici di notevole interesse. Ad esempio la Cattedrale di Sant’Egidio, che è la principale chiesa della città; dietro si trova anche la Parliament House che fu il palazzo del parlamento in cui l’assemblea scozzese si riunì fino al 1707 ed è ora l’edificio dell’alta corte del tribunale scozzese.

Altri edifici presenti nella Old Town sono il Museum of Scotland, la University of Edinburgh e la Scottish National Library, una biblioteca che vanta un patrimonio di circa 5 milioni di libri.

In questa zona si erge anche il Castello, uno dei monumenti più importanti della città, in cui è possibile visitare i gioielli della corona, fra cui la spada cerimoniale, la corona e lo scettro. Nella stessa stanza è presente anche la pietra del destino (Stone of Scone) dove venivano incoronati i reali scozzesi.

Guida Edimburgo: cosa mangiare

Dalla colazione, quando si mangiano le Aberdeen rowies,  sfogliatine fatte con lo strutto ed il burro e che si mangiano tiepide con burro e la marmellata d’arance amare, i piatti tipici sono il Cock-a-leekie, un brodo di pollo, con porri e prugne secche; la reested mutton soup, una minestra fatta con del montone seccato e salato e la steak and oyster pie, una torta salata con manzo e ostriche. Il pesce: il tweed Kettle è il salmone bollito in acqua e vino, con aneto e alloro, oppure il cabbie-claw, baccalà (o stoccafisso) bollito e servito con una salsa al rafano e pepe di cayenna. Per gli avventurosi, crappit heid, la testa di merluzzo ripiena con il fegato del pesce mischiato ad avena. Per i dolci: i pudding, cotti al vapore, da mangiare caldi, accompagnati da custard (crema inglese) tiepid. Famosi in tutto il mondo sono shortbread,  pasta frolla, estremamente ricca, burrosa, e friabile e Dundee cake, una torta ricchissima di uvette e buccia d’arancia candita, ideale per il the.

Guida Edimburgo: dove dormire

Nella Old Town ci sono diverse soluzioni:  hotel e ostelli sono sopratutto concentrati qui, anche se nella parte nuova ci sono comunque alberghi, b&b, pensioni e sistemazioni nei campus universitari.

Tags:

Altri Articoli Interessanti: