ViaggiNews

Berna: guida alla città nel cuore delle Alpi

giovedì, 12 giugno 2014

Berna veduta dall'alto - da internet

Berna veduta dall’alto – da internet

BERNA, GUIDA ALLA CITTA’ SVIZZERA/ROMA :  Anche se è semplicemente la sede amministrativa del consiglio delle confederazioni elvetiche, e cioè dell’organo che governa tutti i cantoni svizzeri, Berna è la città che viene considerata la capitale della Svizzera.

Ci siamo avvicinati in questa parte di Europa, protetta dalle meravigliose Alpi, facendovi scoprire Lugano. A differenza di quest’ultima, città di confine tra Italia e Svizzera, Berna si colloca su di un altopiano circondato da due vette, il Monte Gurten e il Monte Batinger, ed è bagnata del fiume Aare, che la cinge come in un romantico abbraccio.

E proprio da questo fiume che la circonda si sviluppa una città che ha, nel suo piccolo, numerose attrattive che non lasceranno deluso nessun turista, anche il più esigente.

Innanzitutto, pur trovandosi nel cuore delle Alpi, la città è facilmente raggiungibile, sia in automobile sia in aereo.  L’aeroporto di Berna è uno dei più importanti della regione alpina, così come, se volete spostarvi in treno, troverete numerosi collegamenti diretti anche con le città del nord d’Italia.

COSA VISITARE A BERNA

Cominciamo col dire che, il centro storico di Berna è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. Il simbolo di questa bellezza, oltre che della città stessa è la: Zytglogge, la medioevale torre dell’orologio.

Molto importante, ed assolutamente da visitare, è poi il Münster, la Cattedrale di Berna. La sua costruzione iniziò nel 1421 per terminare solo nel 1893, con il definitivo completamento della torre campanaria, la più alta in tutta la Confederazione Elvetica. L’interno dell’edificio, di impronta tardogotica, è caratterizzato dalla presenza di tre imponenti navate parallele.

Vi suggeriamo anche una visita alla “Fossa degli orsi”. Di cosa stiamo parlando? Secondo una leggenda, Berthold V di Zähringen, fondatore della città, uccise un orso nell’ansa del fiume Aare, il luogo dove ancor oggi sorge Berna. Per questo motivo, il nome Bern viene fatto derivare da “Bär“, ovvero “orso” in lingua tedesca. La raffigurazione di questo animale caratterizza anche oggi lo stemma cittadino. Questo posto è uno dei luoghi più visitati di Berna, qui attualmente, è possibile visitare i tre “ospiti” del parco sono tre. Tre Orsi adottati dalla città, che grazie a vialetti opportunamente disposti,possono essere osservati gli orsi da diverse prospettive senza creargli danno nè disturbo.

BERNA E LA VITA NOTTURNA

Non mancate di partecipare alla vita culturale e notturna della città, una delle più vivaci di tutta Europa. Numerosi sono infatti gli spettacoli che vengono organizzati in ogni mese dell’anno, dalla musica alle mostre d’arte, fino agli eventi sportivi, tra i quali spicca l‘Hockey sul ghiaccio, che vede la squadra locale, una delle più medagliate di tutta la confederazione svizzera.

Quindi, sia che scegliate di andare in inverno, per gustarla nel caratteristico ambiente natalizio, con la neve e le luminarie, sia che scegliate di andare in estate, per gustare la freschezza e la bellezza delle sue montagne, Berna non vi lascerà delusi e si farà ricordare come sanno fare le belle donne, riservate ma piene di fascino.

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: