ViaggiNews

Nizza: tutto quello che c’è da sapere sulla “Perla della Costa Azzurra”

lunedì, 9 giugno 2014

Nizza Promenade des Anglais

Nizza Promenade des Anglais

Guida Nizza cosa vedere –  Chi oltrepassa il confine d’Italia da Ventimiglia potrebbe farsi  abbagliare dai grattacieli e dagli yacht dei miliardari più famosi del mondo a Montecarlo oppure, andare oltre, ed  arrivare in una delle città più belle e solari del pianeta: Nizza.

Terza città di Francia, dopo Parigi e Marsiglia, e con un aeroporto tra i primi d’Europa per numero di passeggeri, Nizza è un miscuglio di razze e tradizioni che si riversano nel modo di parlare, di vivere e di mangiare che è proprio delle città di mare e di confine. Ecco a voi la Guida di Nizza: cosa vedere e fare nella splendida città della costa Azzurra.

LA STORIA DI NIZZA

Dopo essere stata città marinara del regno Sabaudo e di conseguenza del Regno d’Italia, nel 1860 con un plebiscito, la popolazione decise di essere francese mantenendo però una forte identità italiana, sia nella cadenza della lingua, vagamente simile al dialetto genovese, sia nell‘architettura, che nella cucina, tipicamente mediterranea.

Da non dimenticare che la città ha dato i natali a Giuseppe Garibaldi, ricordato da una grande statua posta nel centro cittadino con la figura del Re dei Due Mondi.

Nizza è una città a forte vocazione turistica, possiede la seconda capacità alberghiera di Francia e conta circa 4 milioni di turisti ogni anno, ma non fatevi spaventare, la città sarà in grado di ospitarvi facilmente e farsi ammirare in tutta la sua bellezza, specialmente se sceglierete di visitarla in periodi meno frequentati come la primavera.

COSA VEDERE

La via che la caratterizza è sicuramente:

  • la Promenade des Anglais un elegante lungomare che rappresenta un luogo di incontro e di passeggio per turisti e cittadinanza locale. È formata da due direttrici stradali, direzione est-ovest e ovest-est e da una larga zona pedonale a ridosso della spiaggia. La passeggiata è spesso luogo di manifestazioni, esibizioni musicali, bancarelle nonché eventi quali il “Carnevale di Nizza” e la Battaglia dei fiori”. Tipiche sono le sue seggiole blu (chaises bleues), dove è possibile sedersi e godersi la brezza marina.

Da non perdere una delle più rappresentative piazze di Nizza:

  • Place Massena, dalla caratteristica pavimentazione di mattonelle bianche e grige dove si innalzano le straordinarie opere d’arte moderna dell’artista Jaume Plensa: su piedistalli metallici sono posizionate figure umane dalle grandi dimensioni che al calar del sole si illuminano di colori vivaci. Ce ne sono 7: una per ogni continente.

In città esiste anche una curiosa costruzione in stile russo, é

  • la chiesa ortodossa di San Nicola, fatta costruire nel XIX secolo proprio per dare la possibilità alla popolazione russa di professare il loro credo durante le loro fughe dal gelido inverno russo, nulla a che vedere con il clima quasi primaverile di Nizza.

E mentre girovagherete tra piazze, giardini, negozi eleganti e vivaci mercati di pesce e frutta,vi torneranno in mente anche tanti luoghi che sono stati resi celebri dal cinema mondiale, che ha spesso scelto gli scenari più suggestivi di Nizza, tra cuiCacccia a Ladro un film del 1955 diretto da Alfred Hitchcock ed il capolavoro di Marcel Carné, Gli amanti perduti”.

COSA MANGIARE

Se il vostro stomaco reclama, la cucina vi attende con tutte le sue leccornie e prelibatezze.

Ricordiamo tra i piatti più famosi:

  • i Beignets de fleurs de courgettes, fiori di zucca ripieni;
  • Pichade, torta salata al pomodoro molto simile alla pizza;
  • Salade niçoise, insalata mista;
  • la Soupe au pistou, zuppa di verdure al pesto;

oltre che all’immancabile pesce fresco, cucinato in tutte le salse e per tutte le tasche.

Infine ricordate …se Parigi è la “Ville Lumiere”, Nizza è la “Ville du Soleil”.

Buon viaggio!

 

 

Tags:

Altri Articoli Interessanti: